Camper.it

Camper.it, il sito del camper style con le migliori proposte per viaggiare in camper e le più convenienti offerte per le vacanze: per fare di ogni viaggio una vacanza riuscita!

Un servizio di
CamperOnLine
in collaborazione con il network campeggi.com

Zante E Creta

Giro completo di Zante - 20 meravigliosi giorni a Creta visitata tutta da nord a sud e da est ad ovest.

Pubblicato da antonio700 il 22/09/17

Grecia: Zante, Creta
Periodo viaggio 27/07/16 il 23/08/16

Resoconto del viaggio.
Premessa: Ho scritto raccontato questo viaggio ma non ho corretto eventuali errori di battitura per mancanza di tempo, essendo passato un po' di tempo ho deciso di pubblicarlo così com'è, certo che comunque potrete trovare informazioni utili.

Destinazione: Grecia ed esattamente Zante e Creta.

Equipaggio: Antonio 46 anni pilota, Marilena 43 anni navigatore, Alessio 16 anni addetto alle telecomunicazioni visto che cerca sempre una rete Wi-Fi per parlare con la fidanzata,, Samoa 13 addetta agli assaggi avendo la specialità di cuciniera agli scout, Iside 6 anni genio guastatore, Alicia 2 anni cane segugio di professione.
Autocaravan: Devil 7 m e 20 cm + bici, su Fiat ducato 2300.

Premessa: si ritorna in Grecia, per la terza volta che, dopo aver fatto tutto il giro del Peloponneso, aver visto Atene, Corfù, lefkada, Cefalonia, le meteore ed essere arrivati quasi fino ad Istanbul, per noi amanti della natura e di questa terra meravigliosa, non ci resta che visitare Zante e qualche isola delle cicladi.
Facciamo il biglietto con la fastferrie, con partenza da Brindisi fino a Patrasso, partiamo giorno 27 Luglio alle 19.30 e rientriamo il 26 Agosto alle 18.00 con la tratta Patrasso/Brindisi, costo 940,00 €, una bella mazzata.
L'emozione sale, siamo pronti.

Decidiamo di partire Sabato 23 Luglio, passare due giorni in Puglia per poi trovarci pronti per la Grecia. Il pensiero era bello, peccato che Iside ha la febbre e quindi posticipiamo la partenza.

Finalmente si parte, martedì 26 Luglio siamo pronti, sono le 20.30 e imbocco l'autostrada al casello di Catania, traghettiamo a Messina con la Caronte, costo a/r 95 €, per noi che partiamo dall'Africa, il viaggio costa di più. Viaggio vino alle 01.00, a Cosenza ci fermiamo, dormiamo un po' nell'area di servizio e ripartiamo alle 05.30.

Giorno 27 Luglio, alle 09.40 siamo allo zoo safari di Fasano, costo per tutta la famiglia 107 €, 22 € a persona, era meglio una passeggiata ad Alberobello, alle 15,00 direzione Brindisi, arrivo puntuale al porto, vado a fare i biglietti e succede una cosa che nella vita credevo non mi potesse mai succedere, che va fuori da qualsiasi logica, che anche a farlo apposta non si riesce, che se fosse successo ad altri avrei riso per una settimana, che se me l'avessero raccontato non ci avrei mai creduto, che se ......, mi vergogno anche a dirlo, HO SBAGLIATO PORTO......, allucinante, SI PARTE DA BARI, e la cosa più drammatica e che nella stampa mandatemi dall'agenzia era chiarissimo, esco dalla biglietteria come una freccia e guardando la faccia stupita della mia famiglia, sono le 16.40 metto in moto la belva e parto come un razzo, direzione Bari, vi lascio immaginare lo stress, credo che il mio povero camper si sia stressato più di me. Il tempo passa e quella benedetta insegna con su scritto Bari porto non si vede, finalmente ECCOLA, direzione porto, arrivo alle 17.30, mi catapulto all'interno del palazzo della biglietteria e finalmente faccio i biglietti. Ho lasciato il camper nell'unico posto libero, che è quello dei disabili, a cui chiedo scusa, mia figlia me lo fa notare e i preso dalla frenesia rispondo, credi che dopo l'errore che ho fatto, non mi tocchi di diritto? Fatti i biglietti la signora mi dice di correre, e così faccio, alle 18.30 circa, siamo sulla nave. Esperienza che non dimenticherò mai, fin dal primo momento parlando con l'agenzia io ho sempre inteso Brindisi, booooo...... La nave la conosciamo, comoda, pulita, aria condizionata, la notte dormiamo sul camper e per me che ho solo quattro ore di sonno e lo stress che mi rende elettrico la notte passa veloce.

Giorno 28 Luglio, mi sveglio alle 08.00 ora locale, la nave sembra in orario, perché quelli che dovevano scendere ad igouminitsa sono già scesi, mi faccio un bel caffè, e aspetto che tutta la famiglia si svegli. Alle 13.20 arriviamo a Patrasso, scendiamo velocemente, e altrettanto velocemente ed in modo intuitivo prendiamo la strada direzione Pyrgos, tra 60 km circa arriveremo a Kyllini. Lungo la strada ci fermiamo a pranzare all'ombra di un albero in uno spiazzale e alle 17.00 sia a Kyllini. Faccio i biglietti a/r 177 €, la biglietteria si trova al porto vicini l'imbarco, decidiamo di prendere la nave che parte alle 21.15. Vicino al porto si trova una spiaggia attrezzata con sdraio ed ombrelloni, tutto gratis con docce a volontà, nella piazza centrale ci sono due fontane dove si possono riempire i serbatoi. Facciamo un bagno al mare, non bellissimo, ma comunque siamo lì solo per aspettare la nave. La nave parte puntuale alle 21.15, arriva alle 22.30, prima di uscire dal porto troviamo i cartelli che ci indicano le maggiori località, decidiamo di andare a Kalamaki, spiaggia dove vanno a deporre le uova tartarughe caretta-caretra, dista solo 6 km. Arrivati troviamo uno piazzale sterrato ottimo per passare la notte.

29 Luglio, ci svegliamo con calma alle 09.00 e scendiamo al mare, sabbioso, pulito con possibilità di doccia gratuita al bar. E presente in spiaggia un wc chimico per lo scarico ma senza la possibilità di risciacquo. Giornata di mare, pranzo in camper e cena in taverna. La sera prendiamo informazioni per le gite giornaliere di vario tipo, che prevedo soste per il bagno in vari punti dell'isola. La sera con le torce vorremmo fare una passeggiata lungo la spiaggia per avvistare qualche tartaruga, ma i volontari ci bloccano e ci spiegano che è vietato scendere in spiaggia, peccato.

30 Luglio, ci svegliamo alle 07.00 e scendiamo subito in spiaggia, assistiamo alla nascita di tre tartarughe che con fatica raggiungono il mare. Paghiamo un ora di pedalò e partiamo alla ricerca delle tartarughe mamme, dopo un'ora nulla, ci arrendiamo e torniamo in riva, pranzo a base di pasta con sugo alle verdure preparato a casa da nonno Andrea. Il pomeriggio si parte direzione Sud, ma prima voglio vedere il paese di Laganas, per una eventuale passeggiata serale, qui le distanze sono molto brevi. Laganas appare caotico e molto giovane, io mi sento vecchio, localizzo un posto dove parcheggiare per la sera, si tratta di un piccolo posteggio dietro la pista di cogart vicino la Police, arrivati dalla via principale provenendo da Kalamaki, alla fine girate a destra e dopo circa 100 m a sinistra. Sono le 14.30 ci dirigiamo verso sud, dopo circa 10 km di curve, comunque non eccessivamente impegnative, arriviamo a Aghios Nicolaos, spiaggia attrezzata con possibilità di sosta in un parcheggio sterrato piccolo, docce e lungo la strada un wc chimico, bel posto essenzialmente per giovani, una chiesetta bianca sovrastata questa splendida baia. La sera passeggiata a Laganas, mentre ritorno indietro circa 16 km, vedo lungo la destra una fontana, si trova provenendo da kalamaki verso aghios Nicolaos, porto Roma ecc..., subito dopo il bivio che a sinistra porta a Zakynthos e a destra porta appunto verso sud a circa un km o 2 direzione Sud ve la trovate sulla sinistra, ho cercato di essere più preciso possibile, perché una fontana cambia la prospettiva di una vacanza. Serata a Laganas, un casino.... La sera ritorniamo a dormire a Kalamaki.

31 Luglio, la mattina ritorniamo direzione porto Roma, e ci fermiamo all'estremo Sud in una spiaggia ..... si posteggia in un campo da calcio adibito a posteggio, non ci sono docce. la sera facciamo un passeggiata a zakintos, dove prenotiamo la nave che giorno 2 ci farà fare il giro dell'isola, facendoci vedere posti che altrimenti con il camper non potremmo visitare

01 Agosto sveglia alle 07.00 e partenza verso le grotte di skinari nell'estremo Nord dell'isola, la mattina ci facciamo il bagno a elikei dove pranziamo in una taverna, alle tre circa parto, quando arrivate a skinari tutti vi dicono di non proseguire ma continuando per circa altri 6/7 km facendo una strada asfaltata con sali e scendi da oltre il 10% si arriva ad un faro con un mulino a vento che affittano per le vacanze, scendendo una scalinata siamo in un posto spettacolare che ripaga la fatica. Si nuota in un mare favoloso con possibilità di fare un bagno all'interno di una grotta con entrata a fil acqua, all'interno l'acqua è azzurro intenso. La sera riparto

02 Agosto gita intorno all'isola, che prevede tre bagni, uno a navajo famosa spiaggia con il relitto, bagno vicino a una grotta meravigliosa e bagno in una spiaggia caratteristica per la presenza di zolfo. Il costo è di 20 € a persona, la piccola non paga e portiamo anche il cane. Torniamo alle 17.00, e decidiamo di passare la serata a bocali, località panoramica sopra Zakintos, ma prima alla fine del luogo mare ci sono tante belle docce, ne approfittiamo. A Bocali appena arrivate troverete un parcheggio sterrato, prima del bel vedere, posteggiati in posizione favorevole per l'uscita, uscendo dal parcheggio vi conviene girare a destra anche se è controsenso, a sinistra vi imbottigliate. La serata dormiamo in quel parcheggio.

03 Agosto, partenza alle 08.00 con destinazione Keri Beach, la spiaggia è gradevolissima, alberi in riva al mare, docce, wc chimico, parcheggio in uno piazzale sterrato comodo, se arrivate la mattina presto trovate anche un po' d'ombra, restiamo in spiaggia fino alle 18.00, poi spesa e a dormire a kalamaki, domani torniamo a kellini, andremo sulle cicladi.

04 Agosto prendiamo la nave alle 08.15, avendo fatto i biglietti Open possiamo decidere la nave. La traversata dura circa un'ora, arrivati ci muoviamo verso il Pireo. A circa 50 km oltra Patrasso troviamo un campeggio carino e decidiamo di fermarci un giorno per ricaricare e pulire. Sorpresa la batteria della cellula non si ricarica più, è morta, la sostituzione mi costa 140 € tra batteria è manodopera. Serata passata a scrivere il viaggio. Facciamo amicizia con due camperisti italiani e le loro rispettive famiglie, i ragazzi entrano subito in sintonia è questo ci fa capire che forse è meglio restare un giorno in più.

05 Agosto mattinata al mare, pomeriggio relax e la sera falò in spiaggia con chitarre e coca e rum. Bellissima serata, non facevo un falò in spiaggia da almeno 20 anni. Camping consigliatissimo, a kraber, gestori gentili e prezzo onesto, pagherò circa 35 €.

06 Agosto organizziamo tutto per lasciare il campeggio, il gestore gentilissimo ci permette di pranzare e di partire alle 14.00. Pago 35 € al giorno, direzione Pirease, decidiamo di prendere la statale sia per un risparmio economico sia per potersi fare i vari paesi. La strada diventa un po' stancante, alle 18.00 arriviamo, ci presentiamo alla biglietteria della fastferrie, il porto è un mezzo caos, la biglietteria si trova nella zona E7, abbiamo scelto l fastferrie, perché avendo fatto il biglietto della tratta internazionale con loro, abbiamo lo sconto del 30% per le tratte interne. Essendo sabato non troviamo posto per l'imbarco ne per paros ne per Naxos, l'unica possibilità è partire lunedì mattina con un costo di solo andata, per Naxos di 280 €, calcolando i vari passaggi avremmo superato le 500 € almeno. Colpo di genio, mia moglie chiede alla signora per Creta, facendoci un rapido conto il biglietto ci costa 390 € a/r, ci guardiamo un faccia, mi rivolgo alla signora e porgendo il mio bancomat gli dico mi ha convinto. Fatti i biglietti la nave parte alle 21.00, ritorneremo giorno 24 Agosto, l'unico problema è che io non ho assolutamente informazioni su Creta, Booooo..... speriamo bene. Ci imbarchiamo, saliamo sul ponte e alle 21.00 esatte si parte, ancora non so neanche quale sia il porto in cui arriveremo.

07 Agosto, la nave arriva puntuale al porto di Iraklio alle 06.10, arrivati mi dirigo verso una stazione degli autobusd dove conto di avere informazioni per capire cosa sia meglio fare. All'interno della stagione trovo delle cartine omaggio, ne prendo una è mi metto a studiarla. Visto la posizione della città di arrivo sicuramente l'Isola va divisa in due, un giro da fare verso est, rientrando a Iraklio, e un secondo verso ovest, per ripartire dallo stesso porto giorno 24 alle 21.00. Ci dirigiamo verso est, la statale è comoda e veloce, ma spesso esco per seguire il lungomare, prima sosta a Chersonisou, mare bello, roccioso, ma tutto questo litorale è totalmente occupato da lidi e taverne con spiaggia annessa. Sosta veloce per un bagno, per pranzo ci spostiamo a Malia, grazioso paesino di mare con numerosi locali e negozi. Anche qui tutta la costa sabbiosa è piena di lidi, riusciamo a trovare 10 metri circa di spiaggia libera tra due lidi, e usufruiamo della doccia di un lido accanto. La sera passeggiata tra i negozietti. L'idea che mi sono fatto è che vedremo le pene per poter scaricare e caricare acqua, spero di sbagliarmi, ma non si vedono fontane pubbliche ma solo private che comunque molte volte sono state bloccate. Dimenticavo, a Malia è difficilissimo posteggiare, abbiamo trovato posto in un piazzale sterrato in una stradina strettissima che corre lungo la stradale. Domani vorremmo andare a Agios Nikolaos, vedremo......

08 Agosto, partiamo alle 08.00, via superstrada, ad un certo punto vi chiederà se volete andare dalla vecchia strada, non lo fate, andando avanti vi accorgerete che la vecchia strada è piena di curve ed è stretta, arrivati a agios Nikolaos andate direzione porto lì troverete un parcheggio libero e asfaltato, per riconoscerlo cercate il posteggio dove c'è il monumento della Dea Europe, una Dea seduta su un toro. Li troverete anche una piccolissima spiaggia con relativamente doccia. La caratteristica di questo poste è un lago formatosi su un cratere che poi i cretesi hanno creato un canale che lo fa comunicare con il mare. Bagno la mattina, dopo pranzo partiamo per andare a visitare il paese di Kritsa piccolo paese a 10 km da Ag N, nel paese troverete una piccola Chiesa e tanti negozi che vendono ricami e oggetti in legno, arriviamo alle 15.30 alle 18.00 riprendiamo ad Ag N per la passeggiata serale, torniamo nel parcheggio della mattina che rispetto alla zona centrale arrivati dall'Alto si trova a destra nel lungomare. Ag N è pieno di negozi e taverne e una bella piazza, la notte restiamo a dormire nel parcheggio.

09 Agosto, partenza alle 07.00, direzione spiaggia di Vai a 90 km verso est. La strada è buona, tante curve e sali e scendi però nulla di eccessivo. Si arriva direttamente su un parcheggio sterrato a pagamento, 4 € l'intera giornata, in questo posto si trova la foresta di palme più grande d'Europa, il paesaggio è bellissimo, taverna certificata con marchio di qualità, palme che permettono di stare ben all'ombra in un ambiente diverso dalla solita spiaggia. Ci sono docce sulla spiaggia, wc ben organizzati, doccia calda a pagamento con 50 centesimi, se arrivate dopo le 18.00 non troverete più quelli che fanno pagare il posteggio, Wi-Fi gratis, basta chiedere la password alla ragazza del punto informazioni. Abbiamo passato l'intera giornata, in spiaggia, dopo cena siamo rimasti totalmente soli, siamo andati in spiaggia a vedere un magnifico cielo stellato. Abbiamo dormito nel parcheggio. Domani conto di andare verso Sud e partire quando tutti dormono, verso le 06.30. Buonanotte

10 Agosto, oggi tappa vicina, andiamo sulla spiaggia di Chiona, la spiaggia è bella ma ventosa, ci sono le docce e quattro taverne, causa del vento facciamo un breve bagno e poi decidiamo di andare a mangiare nell'ultima taverna, mangiamo a sazietà carne e bevande e pago 50 €. Dopo pranzo ci vogliono spostare sulla costa Sud dell'isola, ripartiamo alle 15.00, circa 15 km prima di Ag Nicolaos c'è l'incrocio con deviazione verso Lerapetra, arrivati a Lerapetra decidiamo di andare al mare a Mirtos ma arrivati ci rendiamo conto che la spiaggia non merita, quindi dietrofront e torniamo a Lerapetra. Posteggio al porto dove ci sono i bagni pubblici, si capisce comunque che la parte Sud non è ben organizzata come il Nord, tutto il mondo è paese. Paese animato e piacevole. Dormiamo al porto.

11 Agosto sveglia alle 07.00 direzione Spiralonga isoletta a 10 km da Ag Nicoloas, arriviamo alle 09.00, l'Isola è collegata alla terraferma mediante una lingua di terra a pelo d'acqua, questo tratto di strada è stretto superato un piccolo ponticello la strada diventa sterrata a circa 500 m c'è un parcheggio, da lì la strada diventa un po' impraticabile ma fattibile, alla fine della salita si trova un altro posteggio, da lì si va a piedi, io comunque ho posteggiato al primo parcheggio perché il mio camper è lungo e mi spaventa perdere aderenza in salita. Oltre il colmo della montagna si scende a piedi e si percorreranno circa 700 m di sterrato serio per arrivare ad una magnifica spiaggia. Dovete comunque arrivare presto. Considerate che fino alle 12.30 siete in compagnia poche persone, poi arrivano i barconi con i turisti. All'inizio della lingua di terra c'è una doccia. Per trovare la stradina, vi conviene arrivare nella piazza centrale di spiralonga, fare inversione ad U è la prima traversa in discesa che vi trovate sulla sx dopo circa 300 m vi porterà sull'isola di Spiralonga. Pranzo sulla lingua di terra e poi decidiamo di visitare l'altopiano di ...... dove si trovano i mulini e la grotta di Zeus. Arrivo fine a Neapoli e da lì più di 30 km di curve. Si passa da paesi impossibili, si ha l'impressione di non arrivare mai, ma dopo più di tre ore finalmente si arriva alla grotta di Zeus, per arrivare alla grotta si possano affittare gli asini, che con 10 € a persona ti portano in cima, se si decide di andare a piedi sono circa 10 minuti, l'ingresso si paga 6 €, e vista la fatica per arrivare forse li dovevano dare loro a me. I ragazzi non pagano, la grotta è graziosa m nulla di così irresistibile. Sono 0presenti taverne. Alle 20.00 cena e partenza verso Heraclio, lungo l strada troviamo i mulini, trovo anche una taverna che ormai è chiusa, mi posteggio e ci sistemiamo per dormire.

12 Agosto, sveglia alle 07.00 dopo una notte freschissima, foto ai mulini e partenza verso il Palazzo di knossos a 5 km da hericlea, la strada è buona con curve meno impegnative che collegano l'altopiano di Lasiti con la superstrada, infatti consiglio per chi vuole andare alla grotta di Zeus o ai mulini di utilizzare la strada che da hericlea va verso Ag Nicoloas a circa 20 km c'è la deviazione. Arriviamo al Palazzo alle 09.00, ampio parcheggio entrata 15 € solo gli adulti, se si aggiunge 1 €, il biglietto vale anche per andare a vedere il museo dell'archeologia che si trova al centro di heuraclio. Non mi permetto di dare giudizi sul Palazzo perché in base alla cultura o alla voglio di ogni persona ha, il giudizio cambia. Usciamo alle 12.00, e ci dirigiamo verso la città, facciamo un giro al centro senza trovare parcheggio, quindi ci dirigiamo verso il parcheggio del porto, il quale si rivela strategico, infatti si trova a soli 5 minuti a piedi dal centro, costa solo 5 € e si può stare anche di notte. Pomeriggio ci vediamo il museo e la sera la cittadina si anima notevolmente ed è piacevole farsi una bella passeggiata. Dormiamo al porto.

13 Agosto, sveglia alle 06.30, Alle spalle della cassetta della biglietteria degli autobus nelle piazzale difronte c'è una bella fontanella, chiedo è carico l'acqua. Partiamo direzione Ovest, scelgo Bali per una sosta di mattina, è un po' nuvoloso, il mare è in po' mosso, ci sono tre piccole Baie che meritano, posteggio lungo la strada nella prima Baia, restiamo fino a pranzo e poi continuiamo il nostro cammino. Nel pomeriggio ci fermiamo per una sosta a Skaletta, peccato il mare forte e le nuvole, perché è un paese molto carino con una bella spiaggia e si può posteggiare in riva al mare. Nel pomeriggio tardi siamo a Rethimno, ci sono al porto posteggi a pagamento, 1,70 € la prima ora, 0,30 € le successive 4 h, e poi 0,60 €. Ci spostiamo sotto la fortezza, dove si trovano 2 parcheggi gratuiti, uno stretto per i camper uno su di uno spiazzo sterrato, conviene arrivare comunque presto, io sono stato fortunato perché si è liberato un posto. Posteggiato il camper ci incamminiamo a piedi all'ingresso, 5 minuti, l'ingresso è di 4 € a persona o 10 € a famiglia, la fortezza merita, il paese la sera è bellissimo un insieme di viuzze piene di taverne e locali vari. La sera restiamo a dormire nello stesso posteggio.

14 Agosto sveglia alle 06.00, partiamo per andare sulla spiaggia di Preveli, credo una delle più belle spiagge di creta, si arriva seguendo la strada che porta verso Ag Galina, ad un certo punto la spiaggia è ben segnalata, prima di arrivare al monastero di Preveli, circa 500 m prima c'è una strada che scende sulla vostra sinistra, li trovate un parcheggio a pagamento, ma se arrivate prima come ho fatto io non ci sono i posteggiatori, da lì si continua a piedi, si scende per un sentiero scosceso, ma quando si arriva troverete uno spettacolo unico, un fiume che taglia la spiaggia, un percorso in mezzo a palme, il fiume crea dei laghetti dove si può fare il bagno, perfino qui c'è la doccia in spiaggia e la immancabile taverna. Sembra di non essere sul Mediterraneo, a pranzo risaliamo, la salita si fa sentire, dopo partiamo direzione Matala, superato Ag Galina si prosegue per almeno altri 20 km, il paese è particolare, sulla roccia laterale alla spiaggia c'è una necropoli che durante gli anni 60 e 70 fu utilizzata come abitazione dagli hippy, poi abbandonato ma il paese conserva ancora i segni. Troviamo parcheggio adiacente un campeggio che si affaccia sulla spiaggia, il campeggio è così spartano che non si capisce bene quale dei due sia il posteggio o il campeggio. Il spiaggia ci sono le docce e i wc pubblici. Siamo comunque lontani dalla nostra prossima tappa più di 100 km, domani sveglia nuovamente alle 06.00 e partenza per Chiana.

15 Agosto, oggi partiamo presto andiamo ad Ag Galina, il posto non merita molto, sabbia scura e polverosa, paese bellino ma piccolo, meglio fermarsi a plakias. Pomeriggio ci vogliamo fermare a fracokastelo, ma la strada che collega in due paesi e piena di curve e strettissima,, specialmente all'interno dei paesi, il camper deve passare a 10 cm tra una casa e l'altra. 40 km di stress, subito dopo plakas ci arrendiamo e facciamo un bagno in una spiaggia non meglio identificata. Alle 18.30 ripartiamo con l'intenzione di superare fracokastelo, e arrivare a Chora Sfakien, a francokastello ci fermiamo a fare due foto nel castello, ingresso 1,50 € a persona, alle 21.00 arriviamo a destinazione, stanchi e affamati, per questa sera dormiamo qui, c'è un porto tranquillo come il paese.

16 Agosto, La notte è passata nella massima tranquillità, la mattina partiamo alle 07.00, destinazione Chania, all'uscita del paese c'è il posteggio degli autobus, li si trovano i wc pubblici con una bellissima fontana. Dopo aver fatto, partiamo, la strada fin da subito si presenta piena di curve e con pentenze serie, ci sono curve senza sosta, sembra che non finiscano mai. Dopo più di due ore arriviamo a Chania, evitiamo di andare a mare a nel paese e ci spostiamo verso Stauros, prima di arrivarci troviamo una spiaggia splendida, con sabbia dorata, isolotto a brevissima distanza, docce e alberi dove ripararsi dal sole. Restiamo fino a pranzo, nel pomeriggio ripartiamo direzione, kissamossa o Kasteli, dove dormiremo e da dove partiremo per le spiagge di Elafonisi e Palaiochora. Passeggiata serale a Kasteli e tutti a nanna.

17 Agosto, partenza alle 07.00 direzione Elafonisi, sono più di 50 km di vario tipo, ci sono tratti con poche curve, tratti in forte pendenza, tratti strettissimi, c'è un tratto tipo canion con rocce che sporgono sulla strada e un tunnel strettissimo regolato da un semaforo. Tutto questo è ripagato da una spiaggia che dire meravigliosa è riduttivo. Arriviamo presto e ci sistemiamo in un enorme parcheggio, in spiaggia non c'è nessuno, verso le 11 il parcheggio è completo e centinaia di persone invadono la spiaggia, si perde un po' dell'atmosfera della mattina, ma resta sempre un posto straordinario. Ci sistemiamo nel pomeriggio in fondo più spostato a dx, mi accorgo che vicino a una casupola di legno c'è un rubinetto con acqua, la notte restiamo a dormire.

18 Agosto, la mattina alle 06.30 faccio il carico di acqua, ed approfittando dell'ora, mi dirigo ai bagni pubblici e scarico. Direzione Paleocora, per arrivare, bisogna tornare indietro per circa 27 km direzione kissamos, ad un certo punto troverete le indicazioni, a 31 km c'è Paleocora. Lungo la strada troverete un bivio che vi dice che o a sinistra o dritto si arriva comunque a Paleocora, noi dopo un paio di minuti di crisi, parliamo con un signore che ci dice che la strada più semplice è a sinistra, effettivamente la strada è comoda, e collega alla statale Paleocora a Chiana. Arrivati a Paleocora, il paese presenta un spiaggia a sinistra e una a destra, perché si sviluppa su di una punta, quella a destra è più comoda, troviamo parcheggio subito fuori il paese in uno slargo a 100 m dal mare. Sono presenti le docce. Dopo pranzo torniamo in dietro per andare alla spiaggia di Falasandra, arriviamo alle 16.00, a Falasandra c'è un enorme spiaggia chiamata Big Beach, noi la oltrepassiamo e ci fermiamo sulla spiaggia subito dopo, entriamo in un parcheggio molto grande di una taverna con entrata in cemento subito dopo il supermarket. La sera andiamo a fare una passeggiata Chiana, parcheggio al posteggio vicino l'agorá, che non sono altro che l'insieme di negozi per lo più alimentari. Dire che la cittadina è piena di negozietti e persone per le strade non rende bene l'idea. Un gran casino. Dormiamo nel parcheggio.

19 Agosto, partiamo alle 07.00 direzione lago di Kournà, l'unico lago presente a Creta, si prende la statale direzione Rethimno a circa 40 km si esce a Georgioùpoli dove si arriva dopo 4 km, da lì a circa 5 km si arriva al lago, si ha una sola entrata ma in una discesa che porta direttamente al lago, il quale si trova in mezzo alle montagne, a metà circa della discesa si trova un posteggio sulla destra. Il lago è bello, vale la pena passare mezza giornata, si può affittare il pedalò, con cifre un po' alte, si paga a persona,n2 persone 6 €, 4 persone 12 €, 5 o 6 persone 15 € l'ora, ie canoe da soli 4 €, in coppia 6 €. Ci siamo fatti un bel bagno, e abbiamo pranzato nel parcheggio. Avendo i miei figli che chiedono insistentemente un campeggio, nel pomeriggio mi dirigo a Ag Apostoli, dove si trova l'unico campeggio nella zona di Chiana, si tratta del Camping Haina, arriviamo alle 15.30, le piazzole sono piccoline è l'entrata è ancora più piccola, per l'intera famiglia più camper ed elettricità pagherò 40 € al giorno, c'è la piscina, i bagni non sono il massimo, ma c'è acqua calda a volontà ed è ben pulito e c'è grande tranquillità, per due giorni andrà benissimo.

20 Agosto, tutto il giorno ad oziare, io e mia moglie andiamo a fare la spesa al supermercato vicino e cerchiamo di affittare una macchina per andare alla spiaggia di Balos, sarebbe stato meglio averla affittata prima o appena arrivati sull'isola perché quasi tutte le agenzie non hanno disponibilità, ma la spiaggia di Balos, per i camper grossi è sconsigliata, sia per le forti pendenze, sia per il fondo stradale estremamente inregolare, ed io a pochi giorni dalla partenza non voglio avere guasti da risolvere in tempi stretti. Vicino al camping ci sono due agenzie, rent a car. A pranzo max grigliata. Ho avuto modo di rivalutare il camping, infatti c'è una bellissima piscina, inoltre davanti al camping c'è la fermata dell'autobus, che in 10 minuti porta nel centro di Chiana. Dopo un bel bagno in piscina, doccia, cena veloce e ci sistemiamo per prendere l'autobus che ogni 15 minuti passa per Chiana, il biglietto costa 1,20 € a persona per ogni corsa, e si possono acquistare al market del Camping. Il capolinea è in una villetta al centro, dallo stesso posto riprenderemo l'autobus per il ritorno. Chiana credo che sia la cittadina più bella di Creta, tante viuzze con una infinità di taverne e localini di tutti i generi, abbiamo mangiato un gelato al centro strepitoso. L'autobus fa il giro fino all'una di notte, noi alle 11.30 rientriamo. Per chi vuole restare in zona, Ag Apostoli ha delle piccole Baie bellissime, inoltre ci sono tantissime possibilità di sosta libera, domani usciremo dal campeggio a pranzo e ci sistemeremo nella pineta vincono al mere fino al 22 notte, abbiamo prenotato l'auto per andare a Balos, ce la consegnano il 22 alle 22.00 e la restituiremo il 23 alle 22.00, al costo di 45 €, una kia picanto. Buonanotte

21 Agosto, oggi pomeriggio si esce dal campeggio, ma i gestori non mettendo limiti dell'orario dell'uscita, decidiamo si uscire alle 18.00, dopo passeggiata a Chiana, posteggio nel solito posteggio vicino lagorà, che la domenica non si paga neanche. Dopo la passeggiata torno per dormire nella pineta di Ag Apostoli, parcheggio grande a due passi dal mare.

22 Agosto, mare bellissimo, consigliatissimo, logisticamente è un ottimo posto, vicino ai supermercati, ottimo parcheggio, ci sono wc pubblici dove c'è anche la possibilità di caricare acqua, vicino alle agenzie che affittano le macchine, questa sera alle 22.00 mi consegnano l'auto, domani lascerò il camper nel posteggio e andremo a Balos. Conto di partire presto per non trovare confusione.

23 Agosto, mi sveglio alle 06.30 e alle 07.00 inizio stressare i mie figli, alle 08.00 partiamo, panini, acqua, ombrellone e pallone. Da Ag Apostoli a kissamoss ci sono 37 km, poi si prosegue per Balos. All'ingresso della strada sterrata una signorina ci fa pagare 1 € a persona, iniziano 6 km di sterrato serio, secondo me si possono fare anche con i camper, però ci sono forti pendenze in alcuni tratti anche se brevi e tante pietre che possono rovinare qualcosa nel motore, anche perché per poter fare quelle salite bisogna avere almeno un minimo di velocità e questo porterebbe a un difficile controllo delle buche e dei saasi. I più temerari, magari con un camper più piccolo possono arrivare facile, io sono molto contento di aver affittato l'auto. Finito lo sterrato si arriva ad un parcheggio, da lì sci scende a piedi, 20 minuti si strada, ma appena arrivati lo spettacolo ripaga tutte le fatiche fatte, è strepitoso, arrivare tra i primi è un'emozione che difficilmente si potrà dimenticare, bisogna arrivare presto, max le 09.00, perché poi si riempie il parcheggio e le persone iniziano a posteggiare lungo la strada. Restiamo fino alle 19.00 e poi risaliamo. Durante la mattinata arrivano tre barconi di turisti che fanno scendere migliaia di persone, ma il posto è grande e quindi perde solo in parte la sua bellezza. La risalita fatta alle 19.30 non è difficilissima, c'è poco sole ed è ben ventilata. Arriviamo ad Ag Apostoli alle 21.20, consegno l'auto è prendo il camper, sulla via principale ci sono tante piccole taverne dove si possono mangiare i pita gyro a costi notevolmente contenuti. Ritorno a dormire nel parcheggio dove c'è l'ingresso pedonale del Camping, giornata strepitosa. Ho affittato l'auto ad Ag Apostoli scendendo la via principale a dx con OK RENTAL tel 6973323490.

24 Agosto, la partenza si avvicina, questa sera prendiamo la nave che ci farà lasciare Creta, questo è comunque un arrivederci. La mattinata la passiamo ad Ag Apostoli, dopo pranzo, spesa e trasferimento a Eraklio, dove arriviamo alle 17.30. Alle 19.00 ci imbarchiamo e alle 21.00 puntuale parte la nave.

25 Agosto, arrivo puntuale al porto di Pireas, sono le 06.30. Ci spostiamo verso Patrasso.

26 Agosto, ormai si bivacca aspettando la nave.
Camper.it, il sito del camper style con le migliori proposte per viaggiare in camper e le più convenienti offerte per le vacanze:
per fare di ogni viaggio una vacanza riuscita!

Un servizio di CamperOnLine e Koobcamp S.r.l.
Copyright © Net Surfing S.r.l. 1998-2018 - P.Iva 06953990014

Contattaci Contattaci per maggiori informazioni