Camper.it

Camper.it, il sito del camper style con le migliori proposte per viaggiare in camper e le più convenienti offerte per le vacanze: per fare di ogni viaggio una vacanza riuscita!

Un servizio di
CamperOnLine
in collaborazione con il network campeggi.com

Spagna Del Sud - Autunno 2016. Appunti Di Viaggio.

Brevi appunti di viaggio

Pubblicato da jana il 14/06/17

Spagna: Pineda del mar, Peniscola, Isleta del Moro, Granada, Barcellona
Periodo viaggio 21/09/16 il 06/11/16

APPUNTI PER SOSTE CAMPER AL MARE IN AUTUNNO
IN SPAGNA DEL SUD

Il viaggio lo abbiamo fatto da 21 settembre al 6 novembre 2016,
Da tenere presente che nei mesi di luglio e agosto vi possono essere condizioni diverse nelle varie soste.

 
I rifornimenti di gasolio conviene farli possibilmente nelle vicinanze dei grandi supermercati e centri commerciali, i prezzi sono molto più bassi.
La rete stradale è buona, moltissime le superstrade a 4 corsie gratuite, noi abbiamo preso spesso anche le autostrade a pagamento, se erano più comode.
I prezzi dei prodotti alimentari nei supermercati oltre ad essere più bassi che in Francia e Italia sono di ottima qualità, non conviene portarsi le scorte.
Le coordinate GPS sono segnate nei diversi formati, a seconda se sono state prese da Google Earth o dal navigatore.

FIGUERES:
Non siamo ancora al mare ma dopo il confine francese è un posto interessante per pernottare e vedere anche il museo di Salvatore Dali che è tutt’altro che un museo classico: molto bizzarro.
P del supermercato Esclat. Non ci sono più gli stalli specifici, segnalati nei vari siti, per i camper, ma non c'è problema a trovare il posto per pernottare se si arriva verso sera, anche occupando più spazi auto. Nel piazzale c'è un distributore carburante a prezzo molto buono rispetto alla media di quelli lungo le strade.
42°15’39.23’’, 2°57’05.16’’

P Al mattino ci spostiamo al parcheggio della fortezza, poco distante dal museo, ci sembra adatto anche per il pernottamento.
42.27188°, 02.95145°

PINEDA DEL MAR:
(Figueres – Pineda 140 km) AS a pagamento: €10/g, corrente €3/g, CS gratuito. Lavandini, doccia a gettone €1 x 5 minuti. Attenzione! 5 minuti di orologio, anche se chiudete l'acqua prima, si chiude ai 5 minuti esatti.
Il gestore effettua la pausa pomeridiana, pertanto per carico acqua e relativo pagamento è necessario concordarli prima (per caricare l’acqua ci vuole un gettone che per i clienti dell’area è gratis ma bisogna ritirarlo presso il gestore). Il servizio di carico-scarico è disponibile, a pagamento, anche per i camperisti di passaggio.
In teoria sono vietate le sedie sdraio e simili, in pratica fuori stagione, con poco traffico, sono tollerate purché con discrezione.
La spiaggia libera a circa 150 m. è dotata di docce, lavapiedi e wc. Vige il divieto di accesso ai cani, come ovunque, ma tollerato fuori stagione (come ovunque). Spiaggia di sabbia granulosa con sassolini verso mare. Consiglio di munirsi di ciabatte apposite a prezzo di circa 7€, serviranno anche più avanti. La ferrovia passa tra AS e la spiaggia, ma non disturba. La stazione è vicinissima, molto comoda per raggiungere Barcellona in 1 ora circa.
A piedi si arriva nella piazzetta del paese dove ci sono diversi negozi.
La strada di arrivo all’AS è a senso unico perciò se si arriva dalla parte sbagliata bisogna fare il giro dell'isolato.
AS 41.622093°, 02.689503°
In paese, è comodo anche il campeggio Caballo del Mar, vicino alla spiaggia. Una parte è sulla spiaggia mentre l' altra si trova dalla parte opposta della strada. Per arrivare nella parte della spiaggia è presente un sottopasso per mezzi non superiori ai 2.80m.
Camp 41.617807°, 2.676896°
Ci sono altri campeggi ma solo questo ha diretto accesso alla spiaggia per i mezzi sotto 2,80m.
Poco distante dal camping, si trova un parcheggio libero vicino la spiaggia ma accessibile sempre tramite il sottopasso 2.80m, sconsigliato ai mansardati. E' bene, comunque, controllare l'altezza dei motorhome e semintegrali. In paese sono presenti ottime ciclabili e pedonali lungomare.
P 41.616495°, 2.673829°

PENISCOLA:
(Pineda del Mar – Peniscola 291km)
Nuova area sosta Els Daus comodissima vicino alla spiaggia libera di sabbia (100 m). In spiaggia docce, WC e lavapiedi.
Fondo in sterrato battuto, anche un po' di alberi. Costo €6,30/24 ore, con CS, WiFi. No corrente elettrica. Divieto assoluto di tavolini, sedie e verande. (Area sosta contestata dai campeggi e spesso controllata). Comoda pista ciclabile e pedonale che arriva fino in centro.
AS 40°22’41.4’’, 0°24’22.2’’
Attenzione! Andando da AS verso la spiaggia all’angolo a destra fronte spiaggia si trova pizzeria creperia gelateria La Golosona. E’ gestita da Elga e Carmelo, due italiani simpaticissimi, il tricolore ovunque, pure il calzone (molto buono) con il tricolore.  Consiglio andare prendere almeno una crepes e una birra!
C’è anche una possibilità di sosta vicino al porto e alla spiaggia.
P 40.3577289°, 0.4042367°
In città non è possibile parcheggiare i camper.
Raggiungibile in bici Supermercato Mercadona (40°22’11.2’’, 0°23’38.6’’)
Visita al castello: i senior oltre 60 anni hanno l'ingresso scontato. Il biglietto è valido anche per accedere ai giardini ma chiudono per pausa pranzo dalle 13.00 alle 17.00.
Il castello è raggiungibile a piedi, percorrendo il lungomare, dall'AS sono circa 45 minuti.

PUEBLA DE FARNALS:
(Peniscola – Puebla De Farnals 137km)
A Puebla ci fermiamo in fondo alla strada a ridosso della spiaggia. Molto comodo, anche se i panorami non sono mozzafiato.
P N39°33’59.2’’, -0°16’53.6’’
A sinistra di questo parcheggio – guardando il mare – c’è un altro ampio e comodo parcheggio.
Presente una passerella lungo la spiaggia e poi passeggiata in paese.
Il posto non ci ha entusiasmato, ma restiamo due notti.

CABO DE S. ANTONIO:
(Da Puebla de Farnals a Cabo de S.Antonio 132km)
Magnifico roccione sul mare, viste spettacolari. La strada per arrivare è comoda, senza problemi. Attenzione ai ciclisti che scendono durante la nostra salita.
Parcheggio del Mirador per un paio di mezzi, comodo e molto panoramico. Libero.
P 38.803867°, 0.192704°
La Fontana dell’acqua segnalata non funziona. Meglio arrivare riforniti. Bellissima passeggiata lungo il sentiero al faro. Ci sono altri due parcheggi ma non adatti ai camper.
Di sera, con illuminazione notturna, il panorama sottostante diventa mozzafiato. Siamo soli e mangiamo fuori dal camper per non perdere neanche un attimo dello spettacolo.
Tornando indietro a piedi lungo la strada da dove siamo arrivati, si arriva al santuario in 35 minuti. Poi si svolta a sx (segnalato) e in 15 minuti si arriva alle torri dei vecchi mulini. Bella passeggiata, facile e rilassante. Dai mulini si godono altri splendidi panorami.

MORIERA:
(Da Cabo de S.Antonio a Moriera 20 km)
Ci spostiamo a Moriera. Le guide dicono che c’e divieto di camper, infatti è presente, ma fuori stagione i camper sono tollerati. E' parcheggiato un altro camper che ha l'aria di essere lì da un po’.
P Cale Altana 38.688244°, 0.129827°
Parcheggio su terra battuta ombreggiato, spiaggia piccola con sabbia finissima, possibilità di belle passeggiate nei dintorni.

ALBIR:
(Da Moriera a Albir 30 km)
Seguiamo i cartelli per Camp Blanch.
Camping Camp Blanch 38°34’39.90’’, -0°03’51.93’’
In paese sul lungomare impossibile sostare in libera, non ci sono divieti ma non c’è posto.
Il camping è sul mare, diviso dalla spiaggia solo da una strada interna poco frequentata dalle auto. Molto pedoni e ciclisti. Spiaggia molto bella. In campeggio: connessione wifi, comodo servizio lavatrici a pagamento 4€, asse da stiro, e se serve, alla reception imprestano anche il ferro da stiro.
Il campeggio affollato da equipaggi nordici che vengono a svernare. Lungo la strada lungomare si trovano molti ristoranti e bar, alla domenica mercato settimanale, si compra bene anche da mangiare.
Supermercato Mercadona raggiungibile in bici: N 38.57269° W 0.07671°
Percorrendo il lungomare, da Albir verso Altea, si incontra un’area sosta camper, sempre al di la della stradina come il campeggio, sempre molto affollata.

ISLA DEL MORO
(Da Albir a Isla del Moro 336km)
Per arrivare a Isla, uno dei posti più incantevoli incontrari, attraversiamo i monti di Parco Cabo de Gata. Bellissimi paesaggi.
Arrivando a Isla, già dall'alto si intravedono possibilità di sosta. Ci sono diverse soluzioni ma siccome in pendenza sono necessari i cunei. La spiaggia è li sotto ed il mare è meraviglioso.
P N 36.81664° -02.05073°
La passeggiata più semplice è sul Mirador del roccione sul mare, lo si vede benissimo. Ma a sx del parcheggio, guardando il mare, si nota un sentiero che si avvia verso le montagnole sul mare, seguendo il percorso si raggiungono bellissimi promontori, una gita rilassante, da non perdere.
In paese ci sono diverse fontane dove si può fare acqua.
C’è un piccolo negozio aperto venerdì e domenica sia mattino che pomeriggio, martedì chiuso, mentre nei restanti giorni è aperto solo al mattino.
Buono il pesce nella trattoria della piazzetta. La birra e il vino al ristorante Isla del Moro erano pessimi ed il posto molto sporco. Malgrado il bel panorama dalla veranda, sconsiglio di pranzare.
Proseguendo la stradina dopo il negozio si arriva a un posto panoramico. Guardando avanti lungo il mare si scorge in lontananza un complesso bianco sulla spiaggia. Quello è Los Escullos che visiteremo al ritorno.


LA ROQUETTES D. MAR:
(Da Isla del Moro a Roquettes d.Mar 83 km)
Lungo la strada ci fermiamo ad Almeria, troviamo Centro Commerciale “Mediterraneo” P gps 36.852660°, -2.446690° Ottimo per fare i rifornimenti, il prezzo del gasolio nel distributore del parcheggio è molto conveniente.
Camping 36.79795°, -2.59063°
Arriviamo in campeggio, ampie piazzole con CS, carico e scarico distribuiti lungo le file delle piazzole, ma scomodo per la spiaggia. Comoda ciclabile per andare in paese (circa 4km ). Da vedere la bella fortezza. Vicino al centro del paese c’è un ampio parcheggio sterrato, libero e gratuito con spiaggia vicina. Le spiagge in paese sono belle.
P 36°46’37.33’’, 2°35’58.13’’  

PLAYA VALDEVAQUEROS:
(Da Roquettes d.Mar a Playa Valdevaqueros 405 km )
Abbiamo programmato la visita di Gibilterra e la sosta al camping di Linea di Concepzion, ma in cani non possono entrare. Sotto la roccia di Gibilterra c’è un parcheggio libero vicino allo stadio, non custodito, che non ci ispira fiducia. Ci consultiamo e decidiamo di arrivare alla Playa di Valdevaqueros. Il posto è a dir poco spettacolare, ma bisogna arrivare in serata o al mattino presto, perchè per le sue particolari condizioni meteorologiche e la conformazione della spiaggia, con una lingua di terra che crea una specie di baia, è molto ricercato dagli amanti di windsurf e kite. Vederli è uno spettacolo bellissimo! C’è un parcheggio libero accanto alla spiaggia:
P 36.069642°, -5.690651°
A circa 100m dal parcheggio c’è anche un campeggio.
E' possibile fare una bellissima passeggiata partendo dalla spiaggia lungo la lunga striscia di sabbia che crea una laguna tra la spiaggia e il mare. Belle le insenature create e la presenza di molte belle conchiglie, da raccogliere.
Altra passeggiata, da non perdere, è quella che dal parcheggio, in direzione di dove siamo arrivati, porta ad una stradina che invece di tornare sulla strada principale, gira dalla parte opposta cioè a sx. Si passano le dune di sabbia e quando lungo la strada a circa 1 km si vede uno sterrato verso la pineta c'è un bellissima vista panoramica su spiagge e calette. Di fronte si vedono le coste del Marocco.
Questo giro lo vogliamo rifare in bici, percorrendo la stradina fino in fondo e ritornando poi dalla strada principale. Non è difficile ed è panoramica.

GRANADA:
(Da Playa Valdevaqueres a Granata 350 km)
A Granada scendiamo al camping Sierra Nevada, comodissimo per visitare la città.
Camping Sierra Nevada 37.19815°, 3.61145°
Grazie alla sua posizione centrale è strategico perché vicinissimo alla stazione delle corriere, che si trova dietro all'angolo a 100 m, da dove l’autobus SN1 porta dopo un po' di fermate alla cattedrale. Una volta raggiunta la cattedrale si può continuare la visita comodamente a piedi.
Di fronte al campeggio è presente un grande centro commerciale, fornitissimo di tutto, e un distributore di carburante ad un prezzo conveniente.
In campeggio la zona lavanderia ha solo 1 lavatrice e 1 asciugatrice. La connessione WiFi è solo vicino alla reception. Nei servizi sanitari le docce hanno il temporizzatore, ma sono abbastanza deboli di getto.

LOS ESCULLOS:
(Da Granada a Los Escullos 219 km)
Abbiamo una gran voglia di tornare al Parco di Cabo de Gata, questa volta sulla spiaggia Los Escullos che si trova a circa 7 km da Isleta del Moro (da dove si vedeva benissimo).
Passiamo da Gaudix che abbiamo già visitato, ma per chi non c’è mai stato, consiglio di prevedere una fermata per vedere le case scavate nella roccia. La strada verso Almeria è molto panoramica, si passa la zona di Tabernas, unico vero deserto europeo. Qualcuno ritiene questa zona deprimente, altri invece come me, la trovano affascinante.
Proviamo a scendere al mare di Cabo de Gata, alla spiaggia di Torre San Michele, a un P sterrato vicino al mare troviamo diversi camper in sosta.
P 36°46'43.67'', -02°14'33.11''
Proseguendo a sx lungo la spiaggia, verso il paese, ci sono lunghe spiagge con possibilità di fermarsi lungo la strada nei tratti ben battuti. In fondo al paese c’è una piazzetta asfaltata dove troviamo molti camper con tanto di verande ed altro, ha aria di un accampamento! Torniamo indietro, imbocchiamo la strada per San Jose e Isleta del Moro. Poi giriamo verso il mare alla deviazione per Los Escullos, troviamo un grande parcheggio sterrato ben battuto accanto alla spiaggia, ci piace molto! Si trova nelle vicinanze di un piccolo complesso turistico con ristorante. Le conformazioni rocciose di origine lavica sono spettacolari.
P 36°48'19.96'', -02°03'48.72'
Poco lontano, lungo la strada sterrata che porta verso i monti, c’è un’altra spiaggia spettacolare con annesso parcheggio ma è presente un cartello ben visibile con il divieto per i camper. Comunque, consiglio di fare questa stradina che sale per circa 4 km sia a piedi oche in bici, ci sono vedute bellissime! Poco dopo la stradina inizia a scendere, noi siamo tornati indietro in bici (per problemi miei) ma prossimo volta intendo proseguire!
Da qui si può arrivare in bici anche a Isleta del Moro, 4 km di andata e altrettanti al ritorno, unica leggera difficoltà consiste nel risalire dall’Isleta sulla strada principale, ma si può anche fare la salita a piedi e spingere la bici per chi non ce la fa.
Non abbiamo visto fontane d'acqua.

Albir:
(Da Los Escullos a Albir 429 km)
Ormai stiamo ritornando, abbiamo voglia di fermarci nei posti dove siamo stati bene perciò ci fermiamo ad Albir al camping Camp Blanch dove trascorriamo un paio di giorni tra spiaggia e giri in bici lungomare.

Peniscola:
(Da Albir a Peniscola 313 km)
Anche a Peniscola torniamo nell’area sosta dove abbiamo sostato all’andata.

Barcellona:
(Da Peniscola a Barcellona 254 km)
Lungo l’autostrada per Barcellona ci fermiamo fare la spesa al centro commerciale di Castillon della Plana 39.97763°, -0.06865°
A Barcellona scegliamo di sostare nel grande P area sosta di City Stop. C’è carico e scarico, la possibilità di allacciamento alla corrente ma le prese sono poche. Il parcheggio è sorvegliato H24. Costo parcheggio a novembre 2016: €30/24h, allacciamento elettrico 4€.
La stazione della metropolitana è vicinissima ed è comodo anche per tornare al camper per riposare e riprendere la visita più avanti verso sera.
Conviene prendere la tessera di 10 biglietti a testa al prezzo di 9,90€, vale per tutti i mezzi di trasporto.
Consiglio di prenotare (anche on line) almeno un giorno in anticipo la visita alla Sagrada Familia, al museo di Picasso, al parco Guell, altrimenti si rischia di non entrare o di dover aspettare molto, perché gli ingressi sono a orario preciso. 
Per quanto riguarda la Sagrada Familia, suggerisco la visita verso il tramonto, quando il sole è basso, perché si può ammirare il magnifico riflesso delle vetrate nell’interno della cattedrale. Probabilmente lo stesso effetto si può avere al mattino con il sole basso dall’altra parte. Verificherò prossima volta!
A noi era molto piaciuta anche la visita dell’Ospitale Sant Pau, che si raggiunge a piedi dalla Sagrada Familia lungo la via Gaudi. Anche in questo caso, l'effetto migliore si ottiene verso sera, quando vengono accesi i lampioni esterni.
Non consiglio i ristoranti particolari, ce n’è per tutti, con la sola esclusione di El Nacional, assolutamente da vedere, anche solo per fare un giro all’intero (si può girare liberamente) è un posto un po' particolare. Si trova sulla destra, andando dalla piazza Catalunya in direzione della casa Batlo, un po' nascosto in una rientranza del Paseo de Gracia 24.
P City Stop 41°25'27'', 2°12'26''
Rambla Guipúzcoa, 163-185

A Barcellona finisce questo nostro giro in Spagna, prima di rientrare in Italia facciamo ancora qualche sosta in Francia.
In totale abbiamo percorso 6.292 km, di cui 3.340 km in Spagna.











 
Camper.it, il sito del camper style con le migliori proposte per viaggiare in camper e le più convenienti offerte per le vacanze:
per fare di ogni viaggio una vacanza riuscita!

Un servizio di CamperOnLine e Koobcamp S.r.l.
Copyright © Net Surfing S.r.l. 1998-2018 - P.Iva 06953990014

Contattaci Contattaci per maggiori informazioni