Camper.it

Camper.it, il sito del camper style con le migliori proposte per viaggiare in camper e le più convenienti offerte per le vacanze: per fare di ogni viaggio una vacanza riuscita!

Un servizio di
CamperOnLine
in collaborazione con il network campeggi.com

Norvegia. Finlandia, Svezia

Si torna per la terza volta nel grande Nord! Questa volta in parte abbandoniamo il percorso "classico" e scopriamo nuovi magnifici paesaggi.

Pubblicato da Lupo17 il 21/09/17

Norvegia: Nord Kapp - Finlandia: Rovaniemi - Svezia: Umea
Periodo viaggio 08/07/17 il 11/08/17

Attraverso le interminabili foreste.


Equipaggio  :   Massimo (64), Peggy (62)
Camper       :   Laika Kreos 3005 su Iveco Daily 35C18
Viaggio        :   Svezia, Finlandia, Norvegia, Germania
Km percorsi :   9.850 

C'è chi si ammala di Africa, noi ci siamo "ammalati" del grande nord. Quest'anno ci torniamo per la terza volta, ma non siamo gli unici, anzi come vi racconteremo più avanti c'è chi è venuto molte più volte di noi.
Norvegia, Finlandia e Svezia sono una meta ambita da molti camperisti, ma non sempre si decide poi di intraprendere il viaggio, soprattutto se fatto in solitaria, per mille motivi. Cercheremo in queste righe di spiegare che il viaggio è accessibile a tutti, o quasi tutti, sempre che si soddisfino tre cose a nostro parere fondamentali :
- è un viaggio lungo e ci vogliono almeno 30 gg per goderselo, minimo 8000 km  (dipende poi dove si va)
- è un viaggio costoso (gasolio e traghetti le maggiori spese) (la Norvegia soprattutto è molto cara)
- è necessaria una minima conoscenza della lingua inglese (anche scolastica). Lo si può fare anche senza conoscere minimamente la lingua, ma ci si deve "impegnare" un pochino di più, per capire le regole, oppure solo per chiedere spiegazioni per qualsiasi cosa si abbia necessità. 

Non è assolutamente necessario farlo in comitiva, per ragioni di sicurezza od altro, lo si può affrontare benissimo in solitaria ( noi sempre da soli per tre volte). Basta osservare sempre le regole elementari di sicurezza, e rispettare le usanze locali. Considerate che il cellulare prende ovunque, pertanto in caso di necessità potrete sempre contattare casa, oppure il soccorso locale.

E' necessario munirsi di valuta locale per Norvegia (NOK) e Svezia (SEK), mentre in Finlandia c'è l'euro.

Portarsi abiti sia medio/leggeri che pesanti. Le temperature (soprattutto verso Capo Nord) si avvicinano allo 0°.

Preparatevi ad un viaggio, una volta raggiunti i paesi del nord, tranquillo e senza stress. Quest'anno, contrariamente all'ultimo, hanno aumentato i limiti di velocità di 10 km/h. Pertanto si può "sfrecciare" alla folle velocità di 90 km/h sulle autostrade svedesi, per trovarsi poi i max 70 km/h in Norvegia. Non preoccupatevi più di quel tanto dei max 70 della Norvegia, perchè, a parte qualche tratto, sono più che sufficienti, visto la tipologia delle strade ed i numerosi "velox" che incontrerete. (sempre segnalati). Molto spesso incontrerete i max 50 oppure 40 km/h e vedrete che vengono scrupolosamente osservati. Perciò rispettate i limiti e godetevi il paesaggio !
Oltre che goderne dal punto di vista paesaggistico vi accorgerete che a quella velocità il vs mezzo aumenterà la percorrenza km/lt, che non è male !!

Il percorso di questo ultimo viaggio, non è il solito percorso "turistico", visto che le attrazioni da fare assolutamente, le abbiamo già fatte nei precedenti due viaggi, pertanto questa volta abbiamo deviato, ed abbiamo scoperto posti nuovi, sempre belli e con quel pizzico di avventura, che altrimenti non trovi più seguendo i soliti tragitti, oramai consegnati allo "sfruttamento del turismo".
Ne parlerò alla fine del diario di viaggio.

08 Luglio 2017     km 468
Siamo partiti da Cremona, con 32° e tantissima umidità. Presa la Brennero che ha le solite code "ad elastico". Attraversiamo l'Austria ed entriamo in Germania. Ci fermiamo in un parcheggio lungo l'autostrada, 50 km fuori Monaco.
Cena, un po' di TV poi a nanna che domani sarà lunga.
 
09 Luglio 2017  km 841      tot. 1309
Notte tranquilla e fresca. Sveglia alle 06.00, colazione e si parte. Destinazione Rostock.
Arriviamo, dopo un noiosissimo viaggio di attraversamento della Germania, a Rostock alle 19.00.
Specifico che la Germania non è assolutamente noiosa se visitata come si deve, ma lo è se la si attraversa in autostrada.....non finisce mai...!!
Acquistiamo i biglietti per il traghetto di domani. Viaggiamo con la "Stena Line" due persone + camper da mt 7,  € 176.
Prima ci eravamo recati alla biglietteria della "TT Line" che ne voleva 266 per la stessa cosa !!!!
Ci parcheggiamo in mezzo agli autoarticolati, cena leggera e poi a nanna, domani il check-in è alle 07.00 !

Parck del porto di Rostock.


10 Luglio 2017  km 155   tot 1464
Notte tranquilla (per fortuna non avevamo autocarri-frigo vicini a noi....), sveglia alle 05.45. Colazione, riassettata al camper ed alle 07.00 siamo al check-in. Imbarco e partenza alle 08.00.

Nella pancia della balena.....mi sento un po' pinocchio...

Navigazione 6 ore, ed in perfetto orario alle 14.00 (poteva essere altrimenti....) siamo a Trelleborg in Svezia.



Tempo nuvolo, sbarcati facciamo gasolio (13,3 SEK/lt) e partiamo in cerca di un'area di sosta. Ne troviamo una, abbandonata la strada principale per una decina di km, molto bella ed attrezzata, ma per il pagamento è un delirio......Si deve scaricare una app da internet, e tramite questa app ed un conto online procedere al pagamento. Decidiamo che è troppo complicato il sistema, scarico le grige e le nere, ricarico i serbatoi delle chiare, e ce ne andiamo. Per fortuna sarà l'unica che troveremo con questo sistema, che sarà anche comodo per gli svedesi, ma non certo per chi viene da fuori.
Ci fermiamo qualche decina di chilometri più avanti in un'area messa a disposizione dal concessionario FIAT/ALFA ROMEO/CARTHAGO, per 100 SEK compreso elettricità. All'entrata del parcheggio c'è un semplice cartello con una scatola di metallo dove lasciare la cifra richiesta. 
Un cortese camperista svedese ci cambia un po' di euro in valuta locale, in quanto i ns SEK che avevamo da qualche anno erano andati nel frattempo fuori corso....
L'area è dotata di piazzole delimitate ed attacchi per la corrente, inoltre si può usufruire del negozio accessori della concessionaria Carthago.


11 Luglio 2017  km 449   tot  1913

Sveglia alle 08.15. Oggi vorremmo trovare una banca che ci cambi i ns vecchi SEK con quelli nuovi, ma ci verrà detto che essendo oramai fuori corso da un anno dovremo contattare la banca centrale svedese al ritorno in Italia e chiedere a loro. Dovremo in pratica spedirgli i vecchi soldi e farci accreditare sul conto l'importo. Rimandiamo il tutto a quando rientreremo in Italia.
Si parte con direzione Jonkoping, ed arriviamo a Nora verso le 19.00 e parcheggiamo in un ampio park gratuito dietro al paese. Ci sono altri camper ed il posto sembra tranquillo. N 59° 30' 54,72''  E 15° 2' 11,04''



Andiamo a visitare la cittadina che si rivela essere molto carina. Scendiamo sino in riva al lago e notiamo un negozio di gelati che sta allestendo l'apertura stagionale. Un ragazzo sta trasportando materiali all'interno del negozio e sentendoci parlare ci chiede da dove veniamo. Gli rispondiamo che siamo italiani e lui (che è il proprietario del negozio) ci dice che le macchine per il gelato le ha acquistate a Bergamo e le materie prime a 120 km verso Verona. Si scusa con noi, dicendo che fa il gelato italiano ma non sa parlare italiano.



Gironzoliamo un po' in riva al lago, dove ci sono dei ristoranti all'interno di vecchi vagoni ferroviari, e poi rientriamo in camper. 
 


Cena, sfida a scala 40 e poi a nanna. 

12 Luglio 2017  km  248   tot  2161

Partenza ore 10.10. Oggi andremo a Mora.
Durante il viaggio ci siamo fermati a Nusnas dove ci sono i laboratori che costruiscono i famosi cavallini rossi della regione del Dalarna.
I laboratori sono aperti al pubblico (numeroso) dove si può vedere come vengono costruiti e dipinti i famosi cavallini. Ovviamente ne acquistiamo uno insieme ad una tazza in ceramica. Di fianco ai negozi alla fine di una stretta stradina c'è un ampio parcheggio per auto e camper.



Arrivati a Mora andiamo in un grandissimo parcheggio riservato anche ai camper N 61° 0' 33,12''  E 14° 32' 57,12''
Mora è una piacevole cittadina in stile germanico. Centro tutto pedonale con tanti negozi di ogni tipo.
Rientrati in camper cena, TV e poi a nanna. Verso le 23.00 il sole ancora splende.......pertanto per dormire scuri tutti chiusi !

13 Luglio 2017 km  255   tot  2416

Sveglia alle 08.00, fa freschino. La minima stanotte è andata a 8°. 
Partiamo alle 08.40 con destinazione Orsa.
Siamo stati al Camping Orsa (molto bello) ed abbiamo chiesto se potevamo (pagando) fare carico scarico. I gestori gentilmente ci hanno fatto fare le varie operazioni senza volere nulla. 
Destinazione principale il Bjorn Park, 16 km fuori Orsa.
Il parco lo possiamo erroneamente definire uno zoo, ma così non è, in quanto gli animali non sono in gabbie, ma in grandi estensioni recintate con tantissimo spazio a disposizione. Praticamente i vari recinti sono ubicati sulla montagna e comprendono una grande porzione di foresta. Per vedere i vari animali (ti danno una piantina all'ingresso di dove sono ubicati) ti devi piazzare ai bordi ed aspettare. A volte arrivano sino al recinto altre volte li intravedi nella boscaglia (come i lupi).
Gli orsi sono i più facili da vedere sia quelli bruni che gli orsi bianchi, anche perchè di orsi bruni ce ne sono parecchi mentre di orsi bianchi solo una coppia, ma hanno a disposizione due laghi dove fare il bagno ed un bel pezzo di foresta dove gironzolare.







Abbiamo poi visto le linci, ed i volverine, ed una tigre maestosa (se ne stava spaparanzata su una piccola radura in cima alla montagna)
Gli animali sono tenuti ovviamente separati tra le varie specie. Bellissimo il quadretto di mamma orsa con tre cuccioli che le trotterellavano vicino a zonzo per la foresta. Di lupi ce ne sono 3 coppie, ma li abbiamo intravisti solo un paio di volte in mezzo al sottobosco (fitto).
Durante la visita abbiamo dovuto indossare le giacche in quanto si è alzato un vento gelido.
L'ingresso al parco costa 270 SEK cadauno. Per noi ne vale assolutamente la pena ! Ripeto non è uno zoo.  

Ritornati al camper ci siamo diretti a Hudiksvall in un'area di sosta al porto. Piove.  N 61° 43' 28,92''  E 17° 6' 40,68''
Cena, TV poi a nanna che è stata una giornata piena.

14 Luglio 2017 km  343   tot  2759

Sveglia alle 07.45, con un bellissimo sole. Minima stanotte 9°.
Stamattina parte del tempo è dedicata ad un mini bucato, poi doccia, carico scarico e si riparte.
Destinazione Umea.
Ci fermiamo in un'area di sosta di un concessionario di roulotte e camper nella zona di Degernas  N 63° 46' 14,52''  E 20° 15' 31,68''
Costa 165 SEK la sosta con elettricità. Comperiamo una scatola di sacchetti per WC all'interno nel negozio accessori. Da che ci siamo visitiamo l'esposizione con le famose roulotte "Polar", che in Italia non ci sono, ma nei paesi del nord sono molto usate insieme all'altra marca che va per la maggiore "Kabe". Belle ma estremamente care.......una roulotte da 7-8 mt costa intorno ai 100.000 euro .....!!!! ma quanto guadagnano gli svedesi.....

15 Luglio 2017  km 293    tot  3052

Ci svegliamo che sono quasi le 09.00......
Colazione rassetto veloce del mezzo e si parte, per .......centro commerciale per riempire i vuoti della cambusa.
Si prosegue sino ad Haparanda, che è al confine con la Finlandia, e qui la moglie si toglie una voglia.......va all'Ikea in Svezia !!



Io l'aspetto in camper, o meglio mi sistemo fuori e mi fumo un bel toscano in attesa del suo ritorno.
Al suo rientro ripartiamo per Lulea. Non riusciamo a trovare posto dove fermarci. Al primo campeggio ci hanno chiesto 370 SEK per una notte....li ho mandati a stendere.....nel secondo era tutto occupato, pertanto abbiamo ripiegato in un parcheggio in riva al mare, gratuito, carino e tranquillo, insieme ad altri 3 camper.  N 65° 35' 2,04''  E 22° 7' 36,47''
Dopo cena, visto la temperatura clemente ci siamo messi fuori (al sole). Siamo andati a letto dopo mezzanotte e c'era ancora una luce incredibile.....

16 Luglio 2017  km  273    tot  3325  

Sveglia alle 08.00 con un sole bellissimo.
Oggi si va a Rovaniemi a trovare Babbo Natale !!
Si parte alle 09.50, dai camper vicini non si muove foglia......sia gli svizzeri, che gli svedesi, che i norvegesi (sono i tre camper ns vicini)  dormono ancora !





Si arriva in Finlandia, ed i nomi delle località, già non facili in svedese, diventano difficilissimi in finnico.....





A pranzo ci fermiamo alla catena "MAX Burgers", che vi consiglio assolutamente ! Hamburgers OTTIMI, nulla a che vedere con McDonalds !
Arriviamo verso le 16.00 al villaggio di Babbo Natale che è dopo Rovaniemi a sulla linea del Circolo Polare Artico.



Il parcheggio per i camper è gratuito ma senza nessun tipo di servizio. (pertanto arrivateci con i serbatoi a posto).
Leggo ora su altri diari che al distributore di fronte all'entrata del parco ci sono parcheggi con corrente e si può fare scarico e carico. 



Gironzoliamo per i vari negozi comperando magliette e cappellini, spediamo le tradizionali cartoline che arriveranno per Natale.
Vi consiglio di andare all'ufficio postale perchè c'è un'atmosfera veramente bella !





Fuori fa caldo ! 26° !! Quando penso al vento gelido svedese di Orsa, qui siamo parecchio più a nord ma la temperatura è molto alta ! L'ultima volta che siamo stati qui, giravamo con la giacca a vento.......



In sosta ci sono parecchi altri camper, uno addirittura dalla Spagna !
Stanno facendo grandi lavori di ampliamento al Santa Klaus Village, ci sono mezzi lavorazione terra ovunque e sono sorti parecchie casette tutto intorno. Al di fuori del villaggio regna sovrana la foresta finlandese !


17 Luglio 2017  km  241    tot  3566

Dopo colazione andiamo a trovare Babbo Natale, sempre bello incontrarlo......abbiamo la foto con lui fatta 9 anni fa ed ora ne abbiamo una più recente...eheheheh Sempre cordiale, l'omone parla diverse lingue e se la cavicchia anche con l'italiano. Foto € 30



Sottolineo che l'incontro con Babbo Natale è assolutamente gratuito !! Si paga solamente la foto oppure il filmatino se si vuole, ma non è obbligatorio !
Lasciamo il villaggio di Santa Klaus e facciamo rifornimento al distributore che c'è dall'altra parte della strada. Riempio anche due taniche da 10 lt/cad, infatti da qui in avanti i distributori non saranno più tanto frequenti, e visto che 9 anni fa ho rischiato seriamente di rimanere a secco questo giro ho preso le dovute precauzioni !
Prua verso Ivalo, dove ci fermiamo un po' prima, trovando un mini campeggio (sulla sx) Camping Autopaikka Sahko. Purtroppo non ho preso le coordinate, ma volendo andarci non potete fare a meno di vederlo. Lungo la strada innumerevoli molte troviamo le renne che se ne vanno a zonzo in mezzo alla strada.





Si tratta in pratica di un grande piazzale circolare in terra battuta, con gli attacchi per la corrente, ed all'ingresso carico e scarico. C'è pure una grande sauna. I servizi (doccia e WC) sono super minimali, ma pulitissimi e profumati. La signora parla uno stentato inglese, ma sufficiente per dirci che in inverno scendono più di 3 mt di neve e che la temperatura arriva a -30/35° !!!!
Il "campeggio" è al limitare della foresta, e decisamente sembra di essere in un autentico paradiso della natura.



Nota dolente ci sono parecchie zanzare.......unico posto in tutto il viaggio dove le abbiamo trovate veramente fastidiose.
Per fortuna spesso si alza una brezza fresca ed allora le maledette spariscono, per ripresentarsi puntuali appena si calma il vento.
Considerate che con le zanzariere chiuse riuscivano ad entrare....ma previdente mi sono portato il fornelletto della Vape. Acceso a metà camper....zanzare sparite !! Tenuto acceso un paio d'ore con le finestre areate, siamo stati tranquilli sino alla mattina dopo.
Il bello di queste zanzare è che sono completamente idiote ! Infatti puoi prenderle con le dita ed ucciderle tranquillamente. Le ns a casa basta che ti avvicini a meno di 30 cm che schizzano via con traiettorie degne del migliore TopGun ! Queste invece le elimini molto facilmente.

I ns vicini di piazzola sono tedeschi con un bellissimo Concorde Carisma con carrello al traino con sopra la vettura. Ad un certo punto vedo che inizia a montare un'antenna, ed allora scendo dal camper e gli chiedo se è un radioamatore (lo sono anche io dal 1994). La risposta è positiva ed allora incominciamo a parlare di radio ed antenne. Scende dal camper la moglie, che ci dice essere italiana, di Milano, nel frattempo arriva anche la mia ed iniziamo un curioso e simpatico scambio di informazioni in inglese con lui, in italiano con lei e tra me e mia moglie ed in tedesco tra loro......bellissimo !
Loro sono in giro sei mesi l'anno in camper con il loro cane. Non male !
Ci facciamo una mega doccia in camper, cena, TV poi a nanna. Piove e pioverà a tratti durante tutta la notte. (notte......sull'orologio è notte...)

18 Luglio 2017  km  281    tot  3847

Sveglia alle 08.00 (nostre) qui sono le 09.00.
Al risveglio c'era il sole poi è ricominciato a piovere. alle 09.30 il termometro segna 15.9°
Facciamo carico scarico, salutiamo i ns vicini e partiamo. Oggi entreremo in Norvegia.
Passiamo il confine verso le 13.30, sotto un temporale con lampi e tuoni. Benvenuti in Norvegia !
Proseguiamo verso Capo Nord che è ancora lontano. 
Ci fermiamo verso le 18.30 in uno degli innumerevoli parcheggi lungo la strada fronte mare. Questi parcheggi sono tutti dotati di servizi igienici, e sono spessissimo frequentati dai pescatori in roulotte.
Ci sono ben 6 Kabe da 8 mt parcheggiate all'interno di questo parcheggio e sono tutti pescatori.



Entrano con gli stivaloni nel mare e restando sotto la pioggia per ore si divertono così. Noi li guardiamo dall'interno del camper, mentre fuori scende una pioggia fredda e tira vento. Mah....è proprio vero che ognuno si diverte come meglio crede !



Temperatura 15° e piove.
Cena partita a carte e nanna.

19 Luglio 2017  km  185    tot  4032

Ci svegliamo alle 08.30. Nuvoloso, non piove. Qui il sole è un lusso.....
Partiamo con calma verso le 10.15, con  13°  esterni destinazione Honnigsvag.
La strada è molto panoramica, praticamente tutta a lato mare del nord.







Facciamo la lunga galleria sotto al mare che collega la terra ferma all'isola di Honnigsvag dove c'è Capo Nord. La galleria ormai da qualche anno è gratuita, anni fa costava e non poco.



Arriviamo in città con il sole. In porto troviamo La Costa Pacifica che sta sbarcando centinaia di turisti, tutti poi diretti a Capo Nord con i pulmann.
All'entrata della città sulla dx c'è una piccola area di sosta a pagamento per i camper senza nessun servizio.



La città la visiti in 5 minuti, praticamente vive intorno al porto ed il commercio si basa tutto sui turisti che sbarcano dalle crociere del nord.
Nel porto era ancorato anche il famosissimo postale Hurtigruten.
Siamo ripartiti da Honnigsvag, con direzione Capo Nord.



Il paesaggio è spettacolare, man mano che ci allontaniamo dalla cittadina il sole sparisce e si alza il vento. Accendo il riscaldamento in cabina.
Distese sconfinate ancora con parecchia neve dell'inverno precedente, con renne al pascolo.



Raggiungiamo per la notte il campeggio Kirkeporten - storvannsveien 2-  a Skarsvag, il campeggio più a nord di tutta Europa. Dista circa 10 km da Capo Nord. 295 NOK per una notte con elettricità. Il campeggio ha tutti i servizi, belli, riscaldati e puliti. N 71° 06' 29''  E 25° 48' 45''
Fuori ci sono 5° con un vento fortissimo (infatti non ho alzato la parabola della TV) e c'è gente in tenda !!



Accendo il riscaldamento in camper, impossibile farne a meno.
Dopo essere stati ai servizi a farci una bellissima doccia bollente, cena e per l'occasione apro una bottiglia di rosso Sagrantino di Montefalco che produce il mio amico Alberto in Umbria.
Partita a scala, poi lettura in mansarda con il vento che ulula all'esterno e nanna.

20 Luglio 2017  km  236    tot  4268

Sveglia alle 08.15 Assenza di vento, ma il sole non c'è, questo giro il sole a mezzanotte ce lo scordiamo.... Temperatura 7°
Lasciamo il campeggio per dirigerci verso Capo Nord, che dista circa 10 km.



Giusto per info qua il gasolio costa 15,39 NOK/lt.
Alle 10.30 arriviamo al casello di entrata di Capo Nord. 540 NOK per una notte, senza nessun tipo di servizio......ma lo sapevamo già.





Trovato un posto sull'ampio piazzale, scendiamo e ci dirigiamo subito al mappamondo per le foto di rito. Lo facciamo subito, perchè se le nuvole si abbassano poi non si vede più nulla. Al mappamondo per le foto, troviamo un signore partito da Fiume in Istria che è arrivato in bicicletta (3 mesi di viaggio), ma ritornerà in pulmann.
Troviamo anche una anziana coppia francese con auto e roulotte al traino con la scritta " 18 volte a Nord Kapp" !!!!!.....e noi che credevamo di essere dei veterani....



Dopo le foto entriamo nel centro e facciamo qualche acquisto al negozio di souvenir per i regali di rito quando rientreremo a casa. 
Poi andiamo al bar/ristorante e ci prendiamo le waffles, che sono ottime, con marmellata, formaggio, prosciutto e caffè americano.
Visitiamo la sala cinema e ci vediamo per due volte di seguito il filmato che descrive Nord Kapp (è bellissimo).









Quando usciamo si è alzato di nuovo un vento molto forte, e  le nuvole sono scese e sembra di essere a casa quando c'è la nebbia.
Temperatura  4°, se aggiungiamo il fattore vento fa freddo !! (l'ultima volta siamo arrivati a -2°)
Il mappamondo si fa fatica a scorgerlo. Un commesso del negozio, italo svedese, ci ha detto che i turisti delle navi il giorno prima chiedevano dov'era il mappamondo per fare le foto.....non ci si vedeva a 10 mt !!
Saliamo in camper dalle portiere del furgone, infatti se usassimo quella della cellula faremmo fatica a chiuderla dall'interno......il vento soffia che è un piacere !
Decidiamo che è inutile passare la notte sul piazzale di Capo Nord, al freddo al vento e con le nuvole basse, pertanto ripartiamo alla volta di Hammerfest.
Lasciato il piazzale alle 16.30 e mettendo la prua del camper a sud per la prima volta da quando siamo partiti da casa, dopo pochi km il meteo migliora sensibilmente. Piove a tratti, resta il vento ma le nuvole non sono più basse .
Arriviamo verso sera ad Hammerfest, che è la città più a nord del mondo. (attenzione città, non centro abitato....)
Ci sistemiamo in un parcheggio fuori città e per cena aglio olio e peperoncino !! W l'Italia !!
Alzo la parabola, ma a questa latitudine si prende solo la RAI, pertanto dopo il telegiornale, la abbasso e giochiamo a carte.
Solita lettura e poi a nanna.

21 Luglio 2017  km  253    tot  4521

Sveglia alle 08.15. Notte tranquilla. Appena alzati accendo un po' il riscaldamento perchè fa freschino.
Ci rechiamo al porto e scopriamo che c'è un'area di sosta con carico scarico a 200 NOK con elettricità.
Facciamo carico scarico e lasciamo il camper per un'ora al parcheggio.  N 70° 39' 47,88''  E 23° 40' 32,16''.



Ci rechiamo al porto (dista 200 mt) a visitare "The Royal and ancient polar bear society". Intanto che eravamo lì ha attraccato il postale della Hurtigruten (famosissimo postale norvegese).



Scesi tutti i turisti ed imbarcati sui pulmann per qualche visita programmata, noi siamo saliti ed abbiamo chiesto se era possibile visitarla. Ci è stato detto di si, previa consegna dei documenti. Abbiamo visitato in lungo ed in largo la nave (che è molto bella e caratteristica). Abbiamo visitato tutti i ponti sino al nr 7.









Lasciamo a malincuore la nave e riprendiamo il camper e ci rimettiamo al volante.
Arriviamo tardo pomeriggio a Burfyord, dove c'è un'area di sosta. Prima dell'entrata c'è un mercatino coop, dove acquistiamo una pizza surgelata "pepperoni"....eh si ci è venuta voglia di pizza !!
L'area è discreta, giusto per passarci la notte. Mettiamo la pizza nel forno e la divoriamo con un paio di birre ! 

22 Luglio 2017  km 403   tot 4924

Sveglia 08.30 con un bel sole ! Colazione un po' di pulizia in camper ed alle 10.10 si parte.
La destinazione di oggi è arrivare vicino a Gryllefjord, da dove ci si imbarca per le Vesteralen.
La strada è molto panoramica, tanti fiordi, montagne innevate e tanto sole !! Abbiamo incontrato una banca in un paesino ed abbiamo ritirato un po' di NOK. Servono per le piccole spese, per il resto la carta di credito la fa da padrona.







Abbiamo cercato l'area di sosta a Bardufoss che si è poi rivelata essere un campeggio a 290 NOK ! La strada per arrivare sino qua è molto bella e suggestiva, ma 290 NOK e l'impiegata poco simpatica mi fanno optare per ritornare indietro (30 km) ed andare all'area di sosta gratuita a fianco del museo dei troll vicino a Senja. Purtroppo non ho le coordinate.
Arriviamo alle 20.00  L'area è il parcheggio del museo, che è chiuso a quest'ora. Ha un ottimo scarico e carico acqua e WC.
Dopo cena alle 22.00 c'è ancora tanto sole e ci sono 20° !!!

23 Luglio 2017  km  50    tot  4974

Sveglia alle 07.00.
Oggi prendiamo il traghetto per Andenes sulle Vesteralen. Ci sono tre corse  11, 15, 19. Noi vorremmo prendere quello delle 11.00, ma sappiamo che la tratta è trafficata pertanto dobbiamo arrivare presto !
Giornata splendida con sole brillante.
Arriviamo al molo di imbarco alle 08.45 e siamo già in seconda corsia, ma sicuramente imbarcheremo. Il traghetto da qui ad Andenes non è enorme, per via del fondale basso di Andenes che non può accogliere navi troppo grandi.



L'ultimo viaggio, il mare era molto mosso e si vedeva attraverso l'oblò alternarsi il cielo ed il mare.....ed io pensavo se avevo tirato il freno a mano del camper giù nella stiva.....
Il prezzo del traghetto è alto, considerata la tratta breve che si deve fare. 1.708 NOK !!!
Il viaggio dura 1,40 H, mare calmo piatto.

Dopo sbarcati andiamo al Stave Camping 230 NOK per una notte. Ne approfittiamo per fare il bucato e mettere ad asciugare al sole la biancheria.. Siamo proprio di fronte al mare del nord. La ragazza della reception è spagnola pertanto abbandoniamo l'inglese ed ognuno parla la propria lingua. Ottemperati i doveri della pulizia, siamo andati in bermuda ed infradito a farci una camminata sulla spiaggia del mare del nord.....che è ....gelido !!





Eppure c'era gente che faceva il bagno....questi sono pazzi !
Questa volta non abbiamo fatto il giro del Whale Safari (fatto l'ultima volta) perchè non ci andava di spendere 975 NOK a testa per una cosa che avevamo già fatto. Ci andremo la prossima. Comunque per chi non lo ha mai fatto (e non soffre il mal di mare) andate perchè è bellissimo.
Rientrati in camper, cena a base di un'ottima carbonara, TV poi a nanna sempre con il sole alto nel cielo.

24 Luglio 2017  km  174  tot  5148

Sveglia verso le 08.30. Oggi con calma ci spostiamo verso sud a Sortland.
Ci arriviamo alle 13.00 circa, e ci rechiamo a visitare un concessionario delle famose roulotte "Kabe". Ce ne sono almente tante in giro per la Norvegia che siamo curiosi di visitarne una.
In effetti non sono male.....ma i prezzi sono da capogiro !! Una da 7,40 mt di lunghezza costa 950.000 NOK, praticamente 100.000 € !! Considerate che da noi una Fendt tedesca di pari lunghezza e stessa dotazione costa la metà !!!
Andiamo poi a Melbu a prendere il traghetto per Fiskebol.  dall'altra parte siamo alle Lofoten. Le isole sono bellissime, paesaggi e porticcioli mozzafiato ! Praticamente sei sempre con la macchina fotografica in mano.



Ci fermiamo a Svolvaer, nel parcheggio dietro al distributore  della Shell. Il posto non ci piace molto, ma decidiamo di restare. Dopo poco si affianca a noi un camper tedesco di Amburgo. Gli chiediamo se resta per la notte. Dice di si.....Bene saremo in due. Ma....dopo poco mette in moto e se ne va......pertanto ce ne andiamo pure noi....ahahahah Ci spostiamo al porto di Svolvaer, dove la sosta non può superare le 24 h.
Cena, TV e nanna...a domani !

25 Luglio 2017  km  100  tot  5.248

Notte tranquilla al porto di Svolvaer. I traghetti vanno e vengono ma non danno fastidio. Bel sole e cielo azzurro.
Oggi ci porteremo sulla costa delle Lofoten a visitare i villaggi dei pescatori.
Primo stop ad Henningsvaer.
La strada per arrivare a questo delizioso paesino, ve lo dico sinceramente è tutt'altro che agevole. Stretta, tortuosa, in alcuni tratti si passa in uno solo per volta, pertanto si deve fare attenzione a fermarsi per tempo nelle piazzette di sosta per permettere agli altri di transitare. Altrimenti ci si deve sciroppare la strada in retro.....
Come dicevo prima, il paese vale sicuramente la "fatica" per arrivarci. Ci sono un paio di ponti ad una sola corsia con semaforo, ed una volta arrivati all'inizio del paese, sulla sx c'è un parcheggio abbastanza ampio, ma che è pieno di auto, camper, e pulmann. Il park non è perfettamente in piano e pertanto ci si deve adattare. Se non c'è posto basta avere un po' di pazienza e sicuramente qualcuno se ne andrà. Difficilmente ci si ferma qua per la notte, ma volendo non ci sono problemi a farlo.
Si gira poi per il paesino a piedi ed è veramente bello e caratteristico con tanti negozietti, e ristoranti.









Ci siamo poi spostati (e per farlo si deve rifare la stessa strada di prima ) a Stamsund, ma l'area di sosta che cercavamo non c'è più....ora è un parcheggio di una scuola.
Sono le 18.30, non me la sento di andare in giro a cercare altro, pertanto ci fermiamo a Leknes, nel parcheggio di un centro commerciale (X-Extra 7-23).
Non è nulla di speciale ma ci dobbiamo solo dormire. Siamo solo noi e qualche vettura, ma il posto sembra tranquillo.
Ci prendiamo un'altra pizza surgelata......(sarà la voglia ma non sono poi così malvagie...), TV, lettura poi nanna.

26 Luglio 2017  km 78  tot  5.326

Sveglia alle 08.50......è un po' tardi, ma chi se ne....
Oggi andremo alla cittadina con un nome cortissimo.... A e da lì al porto di Moskenes dove ci imbarcheremo per Bodo e lasciare così le Lofoten.
Ci fermiamo verso Ramberg, ed andiamo a camminare lungo la grande, immensa spiaggia bianca. Ci sono 11° e tira aria.
Passiamo Hamnoya, Reine ed arriviamo a Moskenes. Ci spostiamo poi a voler visitare A, ma il parcheggio è stracolmo e non troviamo posto. Ritorniamo pertanto al porto e ci mettiamo in fila aspettando il traghetto per Bodo.



Ci imbarchiamo alle 13.30. Costo del biglietto.... 2.028 NOK....un salasso, ma l'alternativa è farla a nuoto ...
Traversata con mare calmo, ma la nave è stracolma e l'aria nella sala comune è pesantina.
Appena sbarcati andiamo al campeggio di Bodo, (vicino al porto), mega doccia e relax in campeggio sulle sdraio fuori dal camper. Domani decideremo cosa fare.
Cena in camper, TV, lettura, nanna.

27 Luglio 2017  km  281  tot  5.607

Sveglia alle 08.30. Cielo coperto ma temperatura 20°. ottimo !


Lasciamo il campeggio di Bodo e partiamo per raggiungere il Circolo Polare Artico della Norvegia a MoIRana.
Ci arriviamo verso le 15.00. Nel tragitto paesaggi molto belli e suggestivi.







Facciamo classiche foto ricordo, acquistiamo i soliti ricordini e ripartiamo per arrivare in serata a Mosjoen.
Qui conosciamo una famiglia torinese che è la quinta volta che sono stati a Nord Kapp !! 
Ci fermiamo in un parcheggio lungo la strada in mezzo alla foresta, con a lato il fiordo. Siamo parcheggi dove .....non sarebbe permesso sostare la notte. Infatti è chiaramente indicato in tre lingue (norvegese, tedesco ed inglese) che è un'area per riposarsi e poi...ripartire...
Decido che io per ...riposarmi ho necessità di stare fermo 12 ore pertanto questa notte resteremo qua.



Alle 19.35 ci sono 27°...fa caldo !!
Nel frattempo qualche camper si è aggiunto a noi...eheheheh vedo che non siamo i soli a necessitare di più riposo.



Dopo cena, mega partita a carte, e cosa più unica che rara, la moglie mi fa nero.....aaarrggghhh adesso me la ricorderà all'infinito questa serata !
Buona notte.

28 Luglio 2017  km  446  tot  6.053

Sveglia alle 08.00. Siamo in dieci camper nell'area.....e qualcuno era già partito, pertanto vediamo che anche i norvegesi ed i tedeschi fanno poco caso ai cartelli di divieto...
Sole, 18°.










Si viaggia tutto il giorno, ed arriviamo verso le 18.00 al camping Flakk, 13 km fuori Trondheim.
Direte....come, ci hai messo 9 ore per fare 446 km ?? Eh si...in Norvegia si viaggia piano, limite massimo 70 km/h, qualche volta 80 km/h e ci sono gli autovelox a vigilare. Poi le strade non sono sempre grandi e scorrevoli. Spesso si trovano strade strette (sempre con ottimo fondo stradale), ma che non invitano alla velocità, soprattutto con i ns "bestioni".
Poi spesso e volentieri ci fermiamo per ammirare meglio le meraviglie della natura circostante.
Il campeggio è strapieno ma ci trovano un buco (anche abbastanza bello e comodo) 330 NOK a notte. Decidiamo di fermarci due giorni. Domani si visita la città.



Stasera dopo cena niente TV, (ho delle piante dietro al camper che oscurano la parabola), pertanto si gioca a carte.....vendetta !!  ...e così sarà !

29 Luglio 2017  km 0   tot  6.053

Sveglia alle 07.00. Colazione tranquilla, ci si prepara, e dopo aver preso un sentiero di 500 mt, arriviamo alla fermata dell'autobus che ci porterà in città. Nota dolente i biglietti per gli autobus, sono carissimi. Andata e ritorno per due persone 200 NOK !! Ammazza...più di 20 € per andare e venire dal campeggio alla città, in assoluto i mezzi pubblici più cari da quando li prendo !! Neppure a Londra sono così cari, il che è tutto dire...
La fermata del campeggio si chiama Flakkraa ed il bus è il nr 75. Si scende poi in città alla stazione ferroviaria, praticamente sul porto, e da lì si inizia la visita alla città.











Abbiamo visitato, Our Lady's Church, Nidaros Cathedral, Stitsgarden, The Wharves, alcuni centri commerciali e negozietti vari (per la gioia della moglie).  
Trondheim, non è eccelsa , ma vale comunque la pena visitarla. C'era molta gente in giro per la città, perchè  sembra fosse la festa del patrono...forse St.Olaf.
Comunque bella giornata.Rientriamo al camper stanchi ma soddisfatti. Doccia, cena, lettura e poi si dorme.

30 Luglio 2017  km  323  tot  6.376

Sveglia alle 08.30 colazione, carico e scarico + WC, e con calma si parte alle 10.30, destinazione Andalsnes.





Per arrivare alla ns destinazione facciamo la famosa e famigerata "Strada dei trolls". Per chi ha fatto lo Stelvio dalla parte alto atesina, può avere un sentore di cosa lo aspetta. Quasi tutto il percorso è con pendenza 7-10%, stretto, con molti tornanti e molto spesso in due non ci si passa, e quando incroci i pulmann ed i camper che scendono, c'è da divertirsi ! Bisogna fare attenzione alla guida, anche se il panorama è veramente bellissimo e ti può distrarre.











La guida del tratto più difficile, che dura un 15/20 minuti, a mio parere va fatto con attenzione (il passeggero è decisamente fortunato) e non ci si deve distrarre.



Arriviamo in cima alle 17.00. E' tutto cambiato dall'ultima volta. Adesso c'è un ampio e comodo parcheggio, con una comodissima passeggiata che, usando una modernissima passerella, ti porta in tutta sicurezza sopra al passo dei trolls, dove puoi fare delle magnifiche fotografie.





Ci sistemiamo nel park per la notte. Fa freddo. Accendo il riscaldamento.
Cena, TV, nanna. A domani

31 Luglio 2017  km  181  tot  6.557

Partiamo dai trolls alle 10.00, per il Geiranger Fjord.



La strada è paesaggisticamente meravigliosa per tutto il percorso, ma è un continuo sali scendi dalle montagne.







L'ultimo tratto di una decina di km per scendere al Geiranger Fjord è impegnativo. La discesa o MOLTO ripida e si deve lavorare molto con il freno motore, altrimenti i freni finirebbero per surriscaldarsi !











Geriranger (già visitato nell'ultimo viaggio) è considerato ( a ragione) il più bel fiordo della Norvegia.
Arrivati al porto ci sono due opzioni. Prendere il traghetto, oppure girare intorno al fiordo per strada. Nove anni fa prendemmo il traghetto, quest'anno decidiamo di andare per strada.
Non ci fermiamo in paese perchè non c'è un buco libero dove infilarci. In porto ci sono due navi da crociera, e pertanto pullula letteralmente di pulmann e ci sono molte persone ad intasare le (strette) strade del paese.
La strada per lasciarci alle spalle il fiordo è tutta strada di alta montagna, con paesaggi bellissimi, ma stretta, tortuosa, in salita (ovviamente) ed intasata dai pulmann dei turisti !! Un paradiso per gli occhi, un inferno per chi guida !! Molto spesso ci si deve fermare, accostare il più possibile per lasciare passare i pulmann (in due non si passa...)
Dopo peripezie varie arriviamo in fondo alla valle, e decidiamo di andare a visitare il ghiacciaio del Briksdall (gia fatto nel viaggio precedente, ma troppo bello e suggestivo per non rifarlo).



Quando si abbandona la strada principale, per prendere quella che termina ai piedi del ghiacciaio, pregate di non trovare troppo traffico.
La strada è lunga 20 km, tutta in piano, costeggia il fiordo, ma è estremamente stretta in diversi tratti, tutta curve e percorsa da ....ma va ancora ??!!??....dai pulmann...
Io mi chiedo come i norvegesi ragionano.....hanno ponti e gallerie maestosamente grandi, gallerie che passano sotto al mare, e dove c'è un turismo pesante lasciano strade assolutamente inadatte al flusso di traffico che le percorre...mah !!



Comunque anche questa volta, tra un po' di apprensione, qualche spavento, qualche ....moccolo tirato ad indirizzo dei torpedoni, arriviamo alla fine della strada che termina praticamente all'ingresso del Melkevoll Bretun, che è il campeggio (unico) della zona.





Piove, fa freddo e le previsioni per domani non sono per nulla buone. C'è un cammino di un'ora, un'ora e mezza per arrivare alle falde del ghiacciaio, e sotto l'acqua non è il massimo. Decidiamo di vedere domani come evolve il tempo.



Il campeggio è molto carino. Oltre ad avere degli ottimi servizi riscaldati (bagni e docce) ha, in perfetto stile norvegese una sala comune, dotata di cucina, dove chiunque può andare a cucinare, ed una sala tutta in legno massiccio con un bellissimo fuoco centrale, dove i campeggiatori si trovano per giocare a carte, leggere, mangiare etc etc. Molto suggestiva.
A lato del campeggio c'è l'area di sosta dei camper. Suggeriamo di recarvi in campeggio e non nell'area, tanto il costo è IDENTICO ed in campeggio avete tutti i servizi che nell'area non ci sono !!
Campeggio 260 NOK per sera. 

1 Agosto 2017  km  325  tot  6.882

Ci svegliamo ma il tempo non è migliorato (come previsto), pertanto decidiamo di non fare la passeggiata al ghiacciaio sotto l'acque e ce ne andiamo. Partiamo verso le 10.30, destinazione Voss, poi Dale, poi Bergen.



La strada sulla cartina sembrava più semplice, ma per colpa di un lungo giro, in quanto la settimana prima una esondazione di un torrente aveva spazzato via una strada (ora chiusa) non riusciamo a percorrere quanto ci eravamo prefissati.





















Dopo esserci beati dei magnifici paesaggi (montagne, cascate, fiordi, laghi) e degli animali incontrati durante il trasferimento, ci fermiamo prima di Voss in un parcheggio lungo la strada che porta a Bergen. Siamo in compagnia di altri camper e pertanto ci fermiamo per la notte.
Dimenticavo, abbiamo preso due traghetti durante questo trasferimento. Il primo da Lote all'altra sponda 230 NOK, il secondo da Divagsvik a Vagnsnes 298 NOK.
Cena in parcheggio, TV e perchè no...nanna ! :))

2 Agosto 2017  km  102  tot  6.984

Sveglia, colazione e la prima sosta è al negozio di "Dale of Norway" l'outlet della famosissima fabbrica di maglioni norvegesi nella cittadina di Dale. Il negozio è subito all'interno della strada principale, e passando ci sono le indicazioni per la fabbrica.
Ce ne siamo acquistati uno a testa. Molto belli, ma moooolto cari, ma durano una vita. Nel precedente viaggio ne avevamo acquistati altri e dopo anni sono ancora come nuovi. La qualità è massima !
Piove, mentre eravamo dentro al negozio ha diluviato !
Nel primo pomeriggio arriviamo al "Lone camping" di Haukeland (nei pressi di Bergen). Pranziamo velocemente in camper, poi alla cassa del supermercato X-Extra (che è di fianco al campeggio), acquistiamo i biglietti del bus e del treno che ci porteranno a Bergen. la fermata è dall'altra parte della strada (comodissima)
Considerate che Bergen è la città più piovosa di tutta la Norvegia. Piove in media 350 giorni l'anno...!! Ma non dovete spaventarvi.
Il tempo a Bergen funziona così.....piove (15/20 min pioggerella), poi nuvolo (10 min), poi sole ( 10/15 min), poi piove e così via per tutto il giorno !!  Nel tardo pomeriggio è uscito il sole ed alla sera alle 20.00 ancora resisteva. Temperatura 14°.




In città visita veloce al mercato del pesce (Torget), poi siamo stati al Bryggen (altra passata veloce), ma tanto ci torneremo domani con più calma.
Visitate un po' di stradine caratteristiche. Poi rientriamo in campeggio. Treno (che è una specie di metropolitana esterna), poi bus (con fermata a 100 mt dal campeggio).
Cena, TV, letto.

3 Agosto 2017  km 0  tot  6.984

Svegli alle 08.30, colazione e poi ci si prepara ad andare in città. C'è il sole, ma io l'ombrello lo porto....non mi faccio illudere !
Infatti dopo mezz'ora che siamo a zonzo per la città inizia il teatrino del tempo...
Visitiamo per bene il mercato del pesce, ma soprattutto il Bryggen, che è un complesso di variopinte case vecchissime con tantissime stradine interne tutte piene di negozi di ogni genere.













Visitiamo anche i dintorni del porto. Io ad un certo punto mi stanco di entrare ed uscire da negozi (la moglie non si stanca mai....) e me ne vado da solo da Starbucks a bermi un buon caffè americano mentre la moglie prosegue le sue scorribande nei negozi.
Ci ritroviamo dopo un'oretta e decidiamo di rientrare in campeggio. Sono le 17.00
Solito treno + bus. Quando rientriamo in campeggio si mette a piovere seriamente (meno male che siamo rientrati).
Ci facciamo la doccia in camper.
Cena, TV, letture e nanna. Fa freschino.

4 Agosto 2017  km  259  tot  7.243

Partiamo dal Lone Camping alle 11.30......tardi...ma dico io, mica ci rincorre qualcuno..
L'idea è quella di andare a visitare le vecchie chiese norvegesi in legno. le cosiddette Starvkirker. Sono tutte lungo la strada nr 40.
Pensavamo di dover prendere il traghetto ma abbiamo scoperto che non c'è più. Hanno costruito delle gallerie che passano sotto al fiordo, e udite udite, per la prima volta nella mia vita ho visto le rotonde in galleria !!  Si Si avete letto bene...si  percorrono delle gallerie lunghissime, poi ad un certo punto sotto nel bel mezzo della caverna c'è la rotonda, e la galleria diventano due gallerie in sensi diversi !! Bellissimo !! Rotonde percorribili dagli autoarticolati, mica rotondine micio micio....eheheh   Ah, sul soffitto delle rotonde c'è proiettato il cielo azzurro, così....per non farti sentire proprio sotto terra...!!!



Percorriamo poi un ponte enorme il Bu Bridge, a pagamento 150 NOK.







Fermandoci ad ammirare delle cascate, abbiamo incontrato il nipote di SuperPippo !! 
Chi è appassionato dei fumetti di Topolino, conoscerà senz'altro SuperPippo, il fedele amico di Topolino che, quando ingoia la nocciolina, si trasforma appunto in SuperPippo ed ha come vestito una buffa tuta/calzamaglia intera rossa.





Arrivati a Geilo, vediamo che l'area di sosta non c'è più, è rimasto solo il carico e scarico. Visto che in zona non ci sono altri parcheggi, proseguiamo sempre lungo la nr 40 per Uvdal. Troviamo un parcheggio lungo la strada (località Vasstullan 1100) e dopo poco si fermano altri camper per la notte.
Siamo a 1100 mt slm, fa freschino 10°.
Cena (e poteva mancare...), TV, libro e nanna.

5 Agosto 2017  km  319  tot  7.562

Sveglia alle 09.00. Partiamo dal piazzale alle 10.30.
Visitiamo per prima la Stavkirk di Udval, ma solo fuori, perchè vogliono 70 NOK cad per entrare.



Decidiamo di visitare solo quella che è definita "la cattedrale". Raggiungiamo poi Nore, ma anche qui visita solo esterna, (qui 60 NOK cad).







Raggiungiamo poi Kongsberg e prendere poi la strada per Heddal. Giunti abbiamo visitato la chiesa (80 NOK cad) e ne vale la spesa. E' la Stavekirk più grande della Norvegia. Risale al 13° secolo ed è stata cattolica sino al 1537, quando poi è stata convertita in protestante nello specifico Luterana. Molto bella nel suo genere, ma lontano anni luce dalle chiese italiane.





Rientriamo verso Kronsberg, ma non ci fermiamo. Deve esserci qualche festa importante perchè stanno letteralmente "stivando" tende e roulotte in ogni angolo della città !
Proseguiamo verso il confine svedese, e ci fermiamo al "Norvegian outlet" nel parcheggio del McDonalds.



La moglie non ha voglia di cucinare, pertanto andiamo a prenderci due burgers da Mc e ceniamo con quelli.
La sistemazione non è delle migliori ma siamo stanchi e va bene così.
Buona notte

6 Agosto 2017  km  567  tot  8.129

Sveglia alle 08.00, partiamo alle 09.15. Inizialmente c'era nuvolo, poi è uscito il sole.
Oggi lasceremo la splendida Norvegia ed entreremo in Svezia.



Appena prima di passare il confine ci siamo fermati a farci rimborsare l'iva norvegese sugli acquisti fatti nei negozi "tax free".
Esistono presso i confini, delle "tax refund area" dove presentando gli scontrini della merce acquistata e la merce stessa (mai usata od indossata) ti viene rimborsato l'importo dell'iva. La cittadina dove ci siamo fermati noi è Sulnesund.
Oggi è abbastanza ventoso...



Proseguiamo ed arrivati a Uddevalla, vediamo che c'è una Max Burgers....ricordate che vi avevamo detto che era una catena dove fanno dei burgers ottimi..!!?? Ci fermiamo e ce ne spariamo uno a testa !! E vai sono OTTIMI.



Arriviamo poi a Trelleborg verso le 18.30 ed andiamo subito a fare i biglietti per Rostock.
Prenotiamo per l'indomani, partenza ore 08.00  1.408 SEK. Compagnia, sempre la Stena Line.
A dormire siamo andati all'area di sosta che c'è appena fuori dall'area portuale, girando a SX. (appena incroci la via principale)





7 Agosto 2017  km  257  tot  8.386

Partiamo alle 08.00 con la nave "Skane" della Stena Line. Arriviamo a Rostock alle 14.00. Viaggio splendido senza intoppi.







Mangiamo sulla nave dotata di una discreta cucina.
Abbandoniamo, per ora, il Grande Nord......arrivederci !



Al porto di Rostock i tedeschi fanno il bagno.....





Sbarcati ci dirigiamo verso Berlino, e dopo aver percorso una infinita circonvallazione della città, siamo arrivati al " Campingplatz am Mahlower see " in Teltower Strasse 34, 15831 Blankenfelde-Mahlow. Siamo a circa 18-20 km a sud di Berlino. E' un campeggio molto carino, tenuto molto bene, con piazzole separate da siepi ed un bellissimo prato. La piazzola ha elettricità ed acqua potabile.  32 € a notte.
Alla reception acquistiamo tre birre "Berliner" ghiacciate a € 4,5. Buone.



Domani si visita Berlino.
Buona notte.

8 Agosto 2017  km 0   tot 8.386

Sveglia alle 08.. oggi si visita Berlino !
Fatta colazione e sistemato il camper, andiamo  a prendere l'autobus che ci porterà alla stazione di  Mahlow. Qui prendiamo la metro/treno per la città.
I biglietti si acquistano direttamente sul BUS e costano 7 € a testa, ma puoi usare lo stesso biglietto per tutti i mezzi per tutto il giorno !
Con il treno scendiamo alla stazione di Brandenburg (praticamente alla famosa porta).
Grande spettacolo trovarsi di fronte la famosa porta di Brandenburgo. Molto bella ma più piccola di quello che ci aspettavamo....







Piazza affollata con tanti operatori che offrono le visite turistiche in giro per la città.
Intorno alla piazza ci sono le sedi di molte ambasciate estere tra cui USA, Francia.
Passati sotto la porta ci siamo recati al Reichstag (vicinissimo). Lo abbiamo visto solo fuori, infatti per entrare vista la grande richiesta, ci si deve prenotare per tempo.



Riprendiamo la metro e scendiamo alla stazione di Alexanderplatz. Grandissima piazza con grandi strutture.





Tantissimi negozietti di souvenir ristoranti ed ovviamente tantissima gente. Vicinissimo alla piazza c'è una torre televisiva alta 365 mt, visitabile alla modica....cifra di 19 € (non ci siamo andati...)



Ci rechiamo poi a Ptsdamer Platz perchè qui ci hanno detto che si trovano locali dove si mangia bene e si spende il giusto !
Piazza enorme, con tantissimi palazzi moderni (uffici ?) con vecchi pezzi di "muro" qua e la.









Abbiamo pranzato in un ristorante vicino ad una fontana quadrata. Abbiamo preso due piatti locali, con cotoletta e patatine uno, ed un piatto di carni alla brace e crauti l'altro. Il tutto accompagnato con due birre. Cibo e birra ottimi al prezzo totale di € 31,50. (porzioni abbondanti)
Ci siamo poi recati a vedere una porzione ancora intatta del vecchio e famigerato "muro", che ti rende l'idea di come doveva essere quando era attivo. Inutile dire che ti fa una certa impressione e non puoi fare a meno di pensare alla vita di chi stava "dall'altra parte...".




Da lì ci siamo spostati a piedi al famosissimo "checkpoint Charlie" cioè il passaggio tra Berlino est ed ovest dalla parte USA.





Il vecchio checkpoint è stato rimosso ed è stato costruito uno nuovo (uguale) con figuranti in divisa per la gioia dei turisti e delle migliaia di foto scattate. 
Da qui ci spostiamo, non senza qualche difficoltà a trovarlo, all'Hard Rock Cafè per acquistare la maglietta (ns figlio ne fa collezione).
Metrò, scendere alla fermata Zoologischer Garten, trovare la Kurfurstenstrasse, e lì c'è l' HRCafè.
A questo punto eravamo molto stanchi, l'orologio segna le 17.00 ed è ora di rientrare.
Quindi dalla fermata dello Zoo, ritorniamo con la S2 a Blankenfeld (ns fermata alla stazione di Mahlow), poi da qua con il BUS (credo il nr 600) siamo tornati al campeggio (fermata Mahlow Teltower Strasse). Arriviamo alle 19.30, stanchi ma soddisfatti della giornata.
Berlino è una grande e bella città che merita una visita più lunga di un solo giorno, ci ritorneremo !
Stasera non sentiamo la necessità di cenare, pertanto mega doccia, TV poi a nanna !

9 Agosto 2017  km 528  tot  8.914

Partiamo dal campeggio verso le 10.30 con destinazione Rothenburg.
Viaggio particolarmente lungo e noioso, non tanto per i km, ma per gli innumerevoli cantieri lungo il tragitto che ci hanno costretto a lunghe code. 9 ore di viaggio per percorrere poco più di 500 km....pazzesco ! In Germania non mancano certo le autostrade (tra l'altro gratuite) ma c'è un traffico pazzesco, e molti cantieri con lavori che rallentano il traffico.
Arriviamo al primo parcheggio di Rothenburg alle 19.30 ed è completo !! Nemmeno un posto dove potersi sistemare, allora ci rechiamo al secondo parcheggio per camper e lì c'è spazio in abbondanza. Il primo è più vicino al centro storico, ma anche questo non è male, solo 10 min a piedi e sei in centro ! Pagato biglietto per un giorno 10 €, cena, TV poi a letto .     

10 Agosto 2017  km 474  tot 9.388

La mattina dopo colazione visitiamo il centro storico. Ci eravamo già stati altre volte, ma è sempre bello tornare in questa cittadina molto caratteristica, con quel meraviglioso  negozio di articoli per il Natale aperto tutto l'anno (assolutamente da vedere). Pensate che piace anche a me.....che non amo girare per negozi...
Ci rimettiamo in viaggio verso le 12.00, con destinazione le Dolomiti italiane dove abbiamo intenzione di passare qualche giorno.
Contrariamente alle aspettative, non riusciamo a raggiungere la meta causa traffico e lavori stradali sia in Germania che in Austria, pertanto decidiamo di fermarci all'area di sosta di Vipiteno. Ci arriviamo alle 19.00 sotto una forte pioggia.
Per tutta la notte scenderà acqua a secchiate..!!

11 Agosto 2017   km 75  tot  9.463

Partiamo alle 10.00 circa con destinazione Valle di Anterselva (Pusteria).
Arrivati in valle ci fermiamo alla officina per sostituire una lampadina dell'Iveco , poi ci dirigiamo in campeggio.
Il Camping Antholz lo conosciamo molto bene, ci veniamo da più di 20 anni !!


Ci fermeremo qua per 10 gg godendoci le montagne, le passeggiate, i funghi e la pace e tranquillità, di questi posti. 
Ripartiremo da Anterselva il 

21 Agosto 2017  km 353  tot 9.816

Oggi torniamo a casa. Ci fermiamo a Bolzano per un giro in città. Pranziamo in Piazza Walter. Per le 17.30 ci si rimette in marcia ed arriviamo a casa verso le 20.30.
Portiamo il mezzo in rimessaggio, a scaricarlo ci penseremo domani adesso si va a casa. 

Ed anche questa è fatta !



Un viaggio lungo, un poco faticoso, ma con tante belle cose viste ! Abbiamo macinato circa 9.800 km.
Non abbiamo percorso l'itinerario classico, gia fatto nelle due precedenti visite, ma uno alternativo, dove non trovi molti turisti, pertanto meno battuto e più vero ! Zone ancora non toccate dal turismo di massa, che oramai ha trasformato anche questo lungo viaggio in una comoda passeggiata. Dall'ultima volta sono passati 9 anni e la differenza si vede ! Tutto o quasi cambiato, supermercati ovunque, comodi, pratici, ma che tolgono quel pizzico di avventura che avevi prima a visitare questi luoghi. 
Se si segue il percorso classico per Nord Kapp, si tratta solo di dover guidare per tanti km, tutto è più semplice....e costoso.
Trovi centri commerciali ovunque, distributori di benzina, centri abitati. 
Un consiglio per chi vuole ancora trovare un pizzico di avventura ed il "vero" grande nord, abbandonate i percorsi "classici", avventuratevi all'interno della Finlandia e della Norvegia e troverete spettacoli della natura che vi lasceranno a bocca aperta !
Basta avere un camper che possa affrontare due/tre giorni in sosta "libera", ed in sicurezza vedrete montagne, valli, fiumi, quasi incontaminati, abitati da un numero esiguo di persone. Lì vedrete quello che rimane del "grande nord" e scoprirete  (almeno lo è stato per noi), che aver abbandonato i percorsi turistici è stato un bene ed avrete voglia di tornare.
Certo, se avete letto il diario, avrete notato che molti luoghi visitati fanno parte del circuito "visita classico", ma noi ci siamo arrivati per strade alternative e non con quelle che normalmente si usano.
Una zona che certamente è restata "libera" dal turismo di massa è la parte sulla dx della isola di Capo Nord. Quella che ha in cima il paese di Gamvick. Ci siamo stati 9 anni fa ed allora era fuori dagli itinerari turistici e molto selvaggia da visitare. Presumo e spero sia rimasta tale. Ci andremo senz'altro il prossimo viaggio.

Non abbiamo avuto problemi di nessun tipo durante tutto il viaggio. Il motore del Daily ha girato benissimo, senza consumo anomalo di olio (nonostante i numerosi km di montagna), ma "nutrendosi" di un illimitato numero di lt di gasolio !!  :))
La cellula Laika sempre eccezionale in ogni situazione, sia di caldo che freddo che sotto l'acqua.
Noi non abbiamo portato biciclette, ma sinceramente le avremmo usate forse una/due volte. Consiglio di portarvi da casa il più possibile frutta e verdura (carissime al nord), vino (carissimo), (se lo bevete), mentre l'acqua è buona quella fatta alle fontane di ricarico serbatoi. 
Io, non mangiando pesce, non ho usufruito della notevole abbondanza in tutto il nord dello stoccafisso seccato al sole. Per chi piace sappiate che ce n'è ovunque... Molti camperisti si fermano a pescare negli innumerevoli laghi o sul mare e poi lo cuociono sulle griglie. Attenzione che ci vuole la licenza di pesca per il luogo ! I ristoranti, soprattutto in Norvegia sono cari, e sinceramente i piatti che propongono non ci hanno mai invogliato ad entrare. Molto meglio, a parere nostro, una bella carbonara oppure una aglio olio e peperoncino ! Noi abbiamo stivato il più possibile nel congelatore del frigo carne e pane, quest'ultimo infatti non è buono preso in giro. Usano soprattutto quello "a cassetta" che è al 95% mollica.

Nella speranza di aver dato qualche info utile a chi vuole approcciare questo viaggio, vi lascio il mio indirizzo e-mail dove eventualmente, se lo ritenete utile, potete contattarmi per qualche delucidazione. Ben felice di potervi aiutare !  (  maxrebex@gmail.com  )

Un caro saluto e .............

BUONI KM A TUTTI  !!!





 
Camper.it, il sito del camper style con le migliori proposte per viaggiare in camper e le più convenienti offerte per le vacanze:
per fare di ogni viaggio una vacanza riuscita!

Un servizio di CamperOnLine e Koobcamp S.r.l.
Copyright © Net Surfing S.r.l. 1998-2018 - P.Iva 06953990014

Contattaci Contattaci per maggiori informazioni