Camper.it

Camper.it, il sito del camper style con le migliori proposte per viaggiare in camper e le più convenienti offerte per le vacanze: per fare di ogni viaggio una vacanza riuscita!

Un servizio di
CamperOnLine
in collaborazione con il network campeggi.com

Calabria - Agosto 2015

Giro completo della Calabria, tanti km (2005) e tanto caldo, ma posti meravigliosi!

Pubblicato da kristen il 26/08/15

Italia: Calabria
Periodo viaggio 31/07/15 il 22/08/15

CALABRIA TOUR 2015

 

Venerdì 31 luglio

Eccoci pronti per partire , in questo torrido pomeriggio di luglio, per la tanto attesa vacanza. L'equipaggio è composto da Giulio, papà e pilota ufficiale del nostro Riviera Garage, Elena mamma, responsabile dell'itinerario, Simone e Francesco, i nostri ragazzi, 14 e11, Chiara e Filippo i nostri adorati canarini compagni di tutti  nostri viaggi.

Si parte alle 18.30 circa da Reggio Emilia, destinazione Scalea. La nostra intenzione è quella di fare come tutti i nostri viaggi precedenti al sud: cioè guidare fino a Roma più o meno, fermarci per la notte, e continuare il giorno dopo. E così facciamo, la sosta per la notte è poco prima di Roma, in un autogrill, la notte trascorre tranquilla, il traffico è stato regolare fino ad ora.

Sabato 1 agosto

Ore 6.30, sveglia, si riparte subito. Il traffico è regolare, anche se il giorno è da bollino nero. Dopo un paio d'ore ci fermiamo per fare una meritata colazione; poi di nuovo via! Arriviamo a Scalea nel pomeriggio, la prima cosa che notiamo è il caldo soffocante! Del resto l'estate 2015 si avvia ad essere la più calda degli ultimi decenni! Parcheggiamo il camper nella piazzetta ai piedi del paese. Nessun divieto, ma nessun camper nei paraggi. Passiamo il pomeriggio nella spiaggia di ghiaia, che si raggiunge dopo aver attraversato la strada. L'acqua è trasparente e porta un pò di sollievo alla calura. Alla sera la piazza si anima,essendo sabato. Facciamo un giro, sia nella parte nuova, piena di negozi e locali, sia nella parte vecchia di Scalea, che sale in un piccolo labirinto di scale e piazzette. Davvero bella! La notte passa abbastanza tranquilla; anche se siamo soli, non ci sentiamo isolati. Purtroppo il caldo non da tregua.

Domenica 2 agosto

Il caldo aumenta! Noi ci dirigiamo a Diamante. Abbiamo diversi riferimenti di sosta, grazie al sito di COL, ma anche al prezioso diario di bordo di Baba '70. Noi decidiamo di fermarci all'area di sosta Albatross,che si trova  sulla sinistra della strada: 20 euro a notte con carico e scarico. Siamo fortunati e ci sistemiamo in una delle due piazzole fronte mare rimaste libere! Abbiamo il camper praticamente in spiaggia. Ci tuffiamo nell'acqua limpida e trasparente. La spiaggia (libera e attrezzata), collegata all'area direttamente, è di ghiaia e sabbia, e non affollatissima, insomma ci troviamo molto bene. Dobbiamo smaltire in parte ancora il viaggio lungo, e il caldo opprimente, e decidiamo di fermarci due giorni. Alla sera facciamo una passeggiata nel paese, che si raggiunge in pochi minuti all'area di sosta. Le viuzze sono affollate di persone, tanti negozi di souvenir, e risorantini. Davvero bellissimo! Arriviamo fino alla passeggiata panoramica, che domina la costa. Anche se è notte, la vista è molto suggestiva.

Lunedì 3 agosto

La nottata è passata tranquilla, il caldo insiste, ma essendo il camper sul mare, la brezza, anche se leggera, si è sentita. Passiamo la giornata in spiaggia e in mare. Alla sera ci concediamo una cena a base di pesce in uno dei ristorantini su a Diamante, il rapporto qualià - prezzo è ottimo!!

Martedì 4 agosto

Si parte per Amantea, dopo aver fatto carico e scarico. Seguendo le indicazioni preziose del diario di bordo di Baba, stiamo attenti nel scegliere l'accesso più adatto per passare sul lungomare. Infatti la rete ferroviaria corre lungo tutto il perimetro della Calabria, e il trovare l'accesso adatto al nostro mezzo caratterizzerà in parte la vacanza. Comunque troviamo un sottopasso sulla destra, appena arrivati ad Amantea, passiamo per un soffio,ma eccoci sul lungomare! Parcheggiamo vicino ad un altro camper, l'unico. Siamo nei pressi della stazione ferroviaria, la cittadina vecchia si vede in alto, alle nostre spalle . Ormai i gradi non si contano più, e ci catapultiamo in mare. La spiaggia è ampia, di ghiaia, e poco affollata. Il mare è blu, profondo da subito. Pranziamo in camper e grazie al nostro provvidenziale ventilatore l'arietta è garantita. Dopo aver riposato, di nuovo in spiaggia. I ragazzi preferiscono rilassarsi un po' in camper, così andiamo solo noi due. Del resto il camper è ben visibile dalla spiaggia. Il mare purtroppo è invaso da una brutta schiumetta bianca. La sera si cena, si suda parecchio e ci si addormenta.

Mercoledì 5 agosto

Dopo aver fatto un po' di spesa nel vicino supermercato, decidiamo di passare la mattinata al mare, prima di partire per Tropea. Abbiamo bisogno di un tuffo! Per fortuna la schiumetta è sparita. Dopo pranzo, si parte...fuori come minimo ci son 42 gradi. Arriviamo a Tropea, ben consapevoli dell'affollamento che avremmo trovato. Appena arrivati troviamo sulla sinistra un grande parcheggio in ghiaia, gratuito, senza servizi. Il mare è a circa 400 mt. Ci sono altri camper, ma non tira neanche un filo d'aria, e decidiamo di tentare più avanti, sapendo di trovare campeggi  e area di sosta. Proseguiamo nel senso unico, sulla destra,la spiaggia del mare Piccolo....l' acqua cristallina ci fa quasi venire voglia di buttarci a mare con il camper!  Poco dopo tentiamo nell'area di sosta da Ciccio, ma è piena. Poi proviamo al campeggio Marina del Convento ma ci sembra un pò caro! 10 euro a testa, 14 per il camper, 4 per la corrente... ok che è Tropea, ma...comunque oltrepassiamo anche quello, finchè notiamo un parcheggio camper sulla destra, dopo una piccola discesa, è semivuoto! Sono 20 euro, carico, scarico sotto gli alberi, praticamente sul mare. Noi siamo talmente accaldati che ci sistemiamo senza farcelo ripetere. Siamo a 10 mt dal mare. L'area è molto spartana, le docce in mezzo alle frasche, ma a noi va benissimo!!  La spiaggia si raggiunge tramite cancello diretto sul piccolo lungomre. Il mare è splendido, da cartolina.

Giovedì 6 agosto

Notte calda, ma tranquillissima. Scendiamo al mare, ma invece di fermarci nella spiaggia subito davanti all'area, proseguiamo per circa 100 mt e troviamo un altro punto di spaggia libera. Ci sistemiamo e via in acqua! Il mare è uno spettacolo, caldo  e pulito. A metà mattina decidiamo di fare una passeggiata. Vorremmo arrivare fino alla spiaggia del mare Piccolo, ai piedi della roccia sopra cui si vede il santuario dalla Madonna dell'Isola. Proseguendo per la spiaggia del mare Grande, arriviamo fino ad una specie di grotta naturale, un passaggio attraverso il quale, nuotando si arriva al di là della grotta, dove si scorge la spiaggia del mare Piccolo ...è davvero uno spettacolo! Ci si può tuffare dalle rocce e godersi uno splendido bagno, anche se il passaggio nella grotta è affollatissimo! Torniamo sui nostri passi e raggiungiamo, a piedi, la spiaggia del mare Piccolo, piena di gente. Facciamo un altro bagno, come si fa a resistere a questo mare? Decidiamo di tornare indietro, anche perchè è quasi ora di pranzo. Noi grandi, ci facciamo tentare da un magnifico panino alla salsicca calabrese, peperoni e cipolla, acquistato in un bancarella in spiaggia. Davvero squisito!!! Torniamo dunque sui nostri passi e quindi al camper. Ci dissetiamo per bene e i ragazzi pranzano con il loro consueto piatto di pastasciutta. Pomeriggio mare! Il caldo è sempre più...caldo! Sembra di avere continuamente una mano sulla faccia che ti tappa il naso e la bocca... Alla sera decidiamo di andare su in paese. Ci armiamo di fiato, acqua e forza, e saliamo la scalinata, che si trova a pochi metri dal nostro parcheggio. Il dislivello è notevole, e la fatica è accentuata dal caldo, presente anche se non c'è più il sole. Arrivati in cima ci godiamo Tropea by night: ristorantini, viuzze, piccoli concerti e un panorama mozzafiato dal belvedere...davvero stupenda! Ci dissetiamo con una granita, e torniamo al camper. Notte calda e tranquilla.

Venerdì 7 agosto

Ci concediamo un'altra giornata al mare di Tropea. Tuffi e bagni, sono le uniche armi contro il caldo opprimente. Alla sera, dopo aver goduto di un altro splendido tramonto sul mare, ceniamo e cerchiamo refrigerio con una passeggiata sul lungomare.

Sabato 8 agosto

Scarico, carico e si parte per Capo Vaticano. Seguiamo le indicazioni della sosta Formicoli,e scendiamo percorrendo una strada abbastanza in pendenza. Il parcheggio camper chiede 20 euro, e fa solo carico acqua, ma la posizione è così bella (direttamente sul mare) che decidiamo di fermarci,anche perchè le piazzole fronte mare sono poche, e solo una è libera! Ci sistemiamo e scendiamo al mare! La spiaggia è di sabbia fine, e l'acqua azzurra e trasparente! Uno spettacolo. Sulla sinistra , in lontananza,si vede una piccola cascata che scende dalla scogliera. Passiamo una giornata bellissima, tra relax ,caldo e bagni.

Domenica 9 agosto

Notte tranquilla. Mattina in spiaggia, mare meraviglioso. Nel pomeriggio arrivano alcuni nuvoloni che portano un bel temporale e, cosa graditissima, un bel refrigerio! La notte dormiamo con il pigiama e coperta, cosa impensabile appena due giorni prima!

Lunedì 10 agosto

Decidiamo di fermarci un altro giorno, il mare merita davvero e il caldo opprimente è passato. Nel pomeriggio arrivano altre nuvole, portando un veloce acquazzone. Dopo cena si scatena uno spettacolare temporale sul mare. Noi ammiriamo lo spettacolo, ma il vento aumenta anche a riva e noi ci affrettiamo a ritirare tutto: tavoli, sedie e robe stese a nche perchè il giorno dopo abbiamo in programma di partire. Così avvolgiamo anche il tendalino, appena in tempo prima che si scateni una tempesta di vento!

Martedì 11 agosto

Passata la tempesta, la notte è trascorsa tranquilla. La mattina dopo carichiamo acqua e si parte. Facciamo spesa nel supermercato in cima alla salita e scarichiamo le nere nel wc chimico nelle vicinanze. Ci aspetta un viaggio lungo, vogliamo arrivare fino a Bova Marina. Il viaggio è tranquillo, bei panorami, ma purtroppo tanta spazzatura in giro....ci dispiace molto far notare questa cosa, ma in molti posti, lungo la strada abbiamo trovato davvero di tutto, dalle tv ai frigoriferi, ai fasciatoi per bambini..peccato davvero. Arrivati a Bova non riusciamo a trovare un passaggio per il nostro mezzo, così procediamo veso Capo Bruzzano. Il tempo è incerto, ma il Capo è una meraviglia! Ci fermiamo a pranzare in una delle rientranze lungo la strada in salita. Poi proseguiamo fino a Ferruzzano, dove sappiamo ci si può fermare. Al nostro arrivo capiamo che la parola "fermare" è un eufenismo! Troviamo infatti decine di camper in sosta per tutto il lungomare, sembra un campeggio! Verande, griglie...persino tende. Ci fermiamo anche noi, e passiamo il pomeriggio in spiaggia, che è proprio al di là della strada. La sera cena e chiacchiere con i simpatici vicini di camper.

Mercoledì 12 agosto

Dopo una notte tranquilla carichiamo un po' d'acqua in una delle fontanelle presenti sul lungomare e partiamo alla volta di Bianco, per visitare la villa romana. Parcheggiamo il camper all'ingresso e visitiamo il sito archeologico, prezzo del biglietto 3 euro a persona, i ragazzi non pagano. La nostra visita dura circa un'ora e mezzo e si può ammirare un intero complesso termale e residenziale romano. I mosaici dei pavimenti sono  ben tenuti e davvero bellissimi. Come sempre ci chiediamo,quando vediamo queste opere, come facevano a  creare una simile perfezione....  Dopo la visita ci dirigiamo verso Bovalino per salutare una cara amica e lì trascorriamo la serata e la nottata.

Giovedì 13 agosto

Sveglia e partenza per il borgo di Gerace. Parcheggiamo il camper ai piedi del borgo e ci apprestiamo a salire. Il borgo è molto bello e caratteristico. Il caldo si fa di nuovo sentire e dopo la visita proseguiamo oltrepassando Gioiosa Jonica, una bella località balneare dove si trovano già diversi camper parcheggiati sul lungomare. Purtroppo arriviamo in un orario tremendo... sono circa le 12 e il caos impera. Decidiamo così i proseguire, anche perchè non troviamo posto per parcheggiare. Arriviamo così al campeggio, ben segnalato, poco dopo Rocella: Camping Holiday Park Costo 25 euro per la sosta. Ci sistemiamo, pranzo veloce e via in spiagia. Il mare è a circa 100 mt. la spiaggia di sassolini e ghiaia, è semideserta. Il mare è molto mosso, oggi tira un forte vento, ma è limpido e subito profondo. Dopo un pomeriggio al mare rientriamo in campeggio, cena e nanna.

Venerdì 14 agosto

Dopo colazione, facciamo carico e scarico e partiamo alla volta di Riace, dove intendiamo passare il Ferragosto. Appena prima del centro sulla destra, dopo il semaforo, troviamo il parcheggio della spiaggia, ci sono già alcuni camper parcheggiati. Dopo esserci sistemati scendiamo in spiaggia, davvero a due passi. Il mare è trasparente, subito profondo, la spiaggia di sabbia poco affollata. Quella sera festeggiamo con una cena- pic nic di Ferragosto proprio sulla sabbia a base di salsiccia ,birra, bibite, dolci e...stelle!

Sabato 15 agosto

Colazione fatta con le deliziose ( e giganti!) paste acquistate al bar  a pochi metri,  poi di nuovo sole, spiaggia e bagni. Anche se è Ferragosto la spiaggia non è particolarmente affollata,si sta davvero bene!

Domenica 16 agosto

Lasciamo la deliziosa spiaggia di Riace ( pulita e ordinata, complimenti al comune) e partiamo per Soverato. Scarichiamo le nere in un wc chimico trovato sulla strada. Soverato è un grande centro balneare , ed essendo domenica, lo troviamo molto affollato. Oltrepassiamo quindi il paese e ci fermiamo in una località subito dopo altezza Montepaone Lido. Il cielo è di nuovo coperto, passiamo la mattina in spiaggia, e dopo il pranzo si riparte, direzione Le Castella. Qui grazie a qualche indicazione troviamo posto in un piccolo spiazzo di terra battutta, proprio alle porte del centro. Il parcheggio è proprio sopra ad alcune rocce da cui ci si può tuffare, e ci sono già alcuni camper posteggiati. Attendiamo che le macchine parcheggiate lascino il parcheggio e ci sistemiamo nel miglior modo possibile. Il nostro camper è grande ,ma riusciamo comunque a parcheggiarlo senza creare disagio! Sono circa le 17 del pomeriggio, il maestrale si fa sentire,e noi decidiamo di visitare il paese e il famoso Castello. Il panorama è mozzafiato, con il mare mosso, verde e blu, il cielo azzurro, con nuvolette bianche. Dopo aver fatto un giro nelle vie del paese,animato e vivace,scendiamo giù al castello Aragonese, e decidiamo di entrare per la visita. Costo 3 euro a persona. Essendo una fortezza , non è arredato, ma è possibile visitarlo in lungo e largo. In quei giorni ospita anche un'interessante mostra fotografica. Attraverso una piccola e stretta ( e affollata!) scala a chiocciola saliamo fino alla torre più alta. Scattiamo foto su foto...il panorama è favoloso! La nostra visita dura un paio d'ore, o forse più. Veniamo informati che quella sera verrà fatto uno spettacolo in stile medioevale,con sbandiertori e mangiafuoco....ci saremo sicuramente! Rientriamo in camper per la cena e la doccia. Dopo mangiato usciamo per gustarci un bel gelato ,e vedere lo spettacolo degli sbandieratori al castello. IL maestrale insiste, fa freddo, e dobbiamo infilare le felpe! Il castello illuminato è molto suggestivo, lo spettacolo molto bello,e il mangiafuoco coraggioso! Davvero una bella serata. Rientriamo e nanna.

Lunedì 17 agosto

Dopo una notte tranquilla lasciamo Le Castella e partiamo verso la vicina Capo RIzzuto. La località è frequentata, ed è composta da tante calette dal mare crtistallino. Mentre cerchiamo una sistemazione intravediamo un camper parcheggiato su di un piccolo spiazzo, sul lato est di capo Rizzuto. Decidiamo di fermarci in quello spiazzo,e scopriamo che domina una bellissima caletta sassosa sottostante. Scendiamo al mare tramite un sentiero, l'acqua è azzurra, e pulita. La spiaggia  molto affollata. Passiamo una bella giornata, da questo lato di Capo Rizzuto il forte vento quasi non si sente.  Nel pomeriggio facciamo un giretto fino alla Torre che domina la caletta. Qui notiamo sul lato sinistro della Torre spiagge simili a quella in cui eravamo stati; si raggiungono facilmente percorrendo un sentiero. Notiamo anche un camper posteggiato nel parcheggio vicino alla torre. Noi torniamo al nostro per la cena e la nanna.

Martedì 18 agosto

Passiamo la mattina al mare, il caldo oggi si sente parcchio. L'acqua è fresca e pulita, una meraviglia. Dopo pranzo ci dirigiamo verso Cirò marina,direzione  punta Alice, Baia della Punta proprio sotto al faro. Arriviamo percorrendo una strada sterrata ,alla nostra sinistra intravediamo un impianto Eni, ma non vi è nessn rumore, odore o scarico.Giungiamo alla spiaggia e vediamo altri camper parcheggiati;  dopo esserci sistemati,quasi direttamente sulla spiaggia, scendiamo a vedere il mare. La spiaggia è grande, poco affollata, di ghiaia. Il mare è trasparente e pulito, è tutto bellissimo! Ogni mattina arrivano i responsabili a svuotare i bidoni della spazzatura,  e raccogliere cartacce,infatti la spiaggia è pulita. Infatti  spicca la bandiera Blu 2015, direi meritata! Verso sera il faro si illumina , dando al luogo un pizzico di magia. Le stelle sono tantissime nel cielo blu scuro.

Mercoledì 19 agosto

Dopo una notte tranquilla passiamo la giornata in spiaggia. Al mattino il mare è calmo e piatto come una tavola, al pomeriggio si alza di nuovo un forte vento che lo increspa non poco. La forte corrente porta a riva un piccolo di delfino,purtroppo senza vita! questo fatto crea scompiglio in spiaggia e curiosità! Qualcuno chiama la Guardia Costiera,che arriva poco dopo, e porta via il cucciolo , per capire le cause del decesso. Povero piccolo! Il vento intanto continua a soffiare, e durante la notte si intesifica.

Gioedì 20 agosto

Dopo una notte tanquilla, lasciamo a malincuore punta Alice. Questa è probabilmente la nostra ultima tappa in Calabria! Dobbiamo iniziare la lenta risalita. Quindi di buon mattino, si parte, facciamo scarico- carico in un 'area di sosta sulla strada, e via! lLa nostra destinazione è Matera, il viaggio è lungo. Arriviamo circa al'ora di panzo. Dalle indicazioni che abbiamo sono sengalati alcuni parcheggi dove fare sosta,purtroppo tutti pieni. Così ,dopo aver girato in lungo e largo parcheggiamo il camper nel viale alberato,in prossimità della scuole, dove tra l'altro sono già presenti altri camper. Pranziamo , un piccolo riposino , e via in visita alla splendida città. I sassi si riaggiungono in pochi minuti a piedi. Il panorama del belvedere è bellissimo, il canion e il fiume Gravina scorre in fondo. La Città si divide in due parti, il Sasso Caveoso, e il Sasso Baresano  in un insieme di vicoli, e viuzze che vanno a formare un labirinto. Visitiamo una chiesa Rupestre ( a pagamento) e una Casa Grotta, abitata fino a qualche decennio fa. Matera meriterebbe davvero giorni e giorni di permanenza. Tanti sono i B&B creati nelle case ristrutturate, e i ristorantini. Torinamo in camper poco prima di cena, esausti,ma felici della visita.

Venerdì 21 agosto

Sveglia di buon ora, oggi ci aspetta un viaggione! Vorremmo arrivare a Riccione, per salutare l'ultima volta il mare e vedere alcuni amici. Ci si ferma solo per il pranzo, e si arriva a Riccione a metà pomeriggio. Parcheggiamo nel viale vicino alla zona Terme. E' lontano dal centro, ma con una passeggiata ci si arriva, e volendo la fermata del bus è a due passi. Ci incamminiamo sotto sera, il lungomare è affollato, arriviamo in piazza Roma, e poi viale Ceccarini e via Dante. Ci gustiamo una piadina e una birra, bibita per i ragazzi. Insomma una serata piacevolissima! Il centro è pieno, e ristoranti anche. Torniamo in camper ,e passiamo la notte, un pò rumorosa causa strada molto vicina.

 Sabato 22 agosto

Visto il bel sole passiamo l 'ultima mattina al mare. Poi dopo pranzo si parte, questa volta la destinazione è casa! Traffico regolare,abbiamo evitato la domenica da bollino nero.

E' stata una vacanza bellissima, intensa per via del caldo senza dubbio. Abbiamo incontrato persone disponibili e gentili, visto posti meravigliosi, alcuni davvero selvaggi, rovinati a volte dall'incuria delle persone. E' questa l'unica nota negativa che dobbiamo far notare: la presenza,continua , in alcuni posti più di altri di spazzatura, lasciata molte volte vicino ad un bidone vuoto. E' un vero peccato. E' una vacanza adatta senza dubbio agli amanti del mare! (come lo siamo noi).

Camper.it, il sito del camper style con le migliori proposte per viaggiare in camper e le più convenienti offerte per le vacanze:
per fare di ogni viaggio una vacanza riuscita!

Un servizio di CamperOnLine e Koobcamp S.r.l.
Copyright © Net Surfing S.r.l. 1998-2018 - P.Iva 06953990014

Contattaci Contattaci per maggiori informazioni